Viaggio a Parigi: come organizzare un weekend nella capitale francese

Viaggio a Parigi: come organizzare un weekend nella capitale francese

Siete al vostro primo viaggio a Parigi? Questo articolo è quello che fa per voi! Scoprirete come raggiungere una delle più belle città europee, come muoversi a Parigi, i vantaggi del Paris Pass Lib e quale hotel scegliere per il vostro soggiorno.

Viaggio a Parigi

Come organizzare un viaggio a Parigi

Ho pensato questo articolo per chi è alla sua prima visita in questa bella capitale europea. Vi indicherò come organizzare un viaggio a Parigi, in modo pratico e veloce.

Come arrivare a Parigi

Volo per Parigi

Come potrete immaginare i voli tra Parigi e le maggiori città italiane sono all’ordine del giorno e le compagnie che coprono la tratta propongono diverse fasce prezzo, avrete quindi solo l’imbarazzo della scelta.

Raggiungere Parigi in treno

Per il mio ultimo viaggio ho invece deciso di raggiungere Parigi in treno, un po’ alla Bradshaw’s Continental Railway Guide. Partenza da Verona la sera e arrivo a Parigi Gare de Lyon la mattina seguente. Il viaggio in cuccetta è comodo. Il dormire o meno dipende da quanto sono tranquilli i “coinquilini”. Ho trovato un’ottima offerta con Thello, un treno notturno ad alta velocità che ha fatto solo una sosta intermedia a Milano.

Se decidete di andare a Parigi con un treno notturno e sceglierete una cuccetta condivisa, vi consiglio di portare con voi i seguenti prodotti da viaggio:

A tal proposito, al ritorno, le signore che hanno condiviso la cuccetta con me, si sono tutte cambiate e messe il pigiama. Io ve lo sconsiglio: non è pratico (lo spazio non è molto) e non è detto che la vostra cuccetta al femminile lo sia davvero (all’andata avevamo due ragazzi). Se scegliete invece le cabine letto, potrete sentirvi più liberi di fare come a casa vostra.

In generale nei lettini più in alto sarete più isolati e anche i bagagli saranno sotto controllo. Se però non potete arrampicarvi prediligete i posti più in basso.

Come visitare Parigi

Come muoversi a Parigi

A mio avviso il miglior modo per visitare Parigi è a piedi e con i mezzi di trasporto: la rete metropolitana (trovate qui la mappa) è capillare e i treni RER vi consentiranno di raggiungere mete fuoriporta come la Reggia di Versailles, Disneyworld Paris, Giverny e gli aeroporti Charles de Gaulle e Orly. C’è la possibilità di acquistare anche dei biglietti cumulativi con prezzi vantaggiosi come i Travel Pass o il Navigo, li trovate a questo link. Se non amate camminare o avete poco tempo a disposizione, potete scegliere il servizio di bus Hop on – Hop off (comprensivo anche di una crociera lungo la Senna), che vi guiderà alla scoperta delle maggiori attrazzioni della città! Infine scaricate la app di UBER, perché potrete muovervi in tarda serata con degli ottimi prezzi.

Fermata metro Cité Parigi

Il pass turistico Paris Pass Lib’

L’ente del Turismo e dei Congressi di Parigi ha creato un pass turistico, il Paris Pass Lib’, grazie al quale potrete muovervi in città e visitare le principali attrazioni con prezzi vantaggiosi. In particolare il Pass vi permetterà di viaggiare gratis sui trasporti pubblici, fare una crociera lungo la Senna, viaggiare con l’autobus turistico hop-on hop-off Big Bus e visitare gratis oltre 60 musei con acceso prioritario. Potete acquistare il Paris Passlib’ online a questo link o nel loro ufficio a due passi dal Louvre. Visto che Parigi è piuttosto cara, questa soluzione può risultare molto utile! Io l’ho utilizzato durante la mia vacanza a Parigi e mi sono trovata molto bene 😉 .

Cosa vedere a Parigi

Durante i miei lunghi soggiorni a Parigi ho avuto modi di vedere molti luoghi in città, alcuni più famosi, altri meno. Ho dedicato a tutte le cose da vedere assolutamente a Parigi diversi articoli che trovate di seguito:

cosa fare a Parigi

Dove dormire a Parigi

Hotel in città

Parigi è una città enorme e, come potrete immaginare, sono tantissime le soluzioni tra cui scegliere per soggiornare in città. Prima di tutto, per scegliere dove dormire a Parigi, dovrete identificare il quartiere che più vi piace. Uno dei più gettonati è sicuramente Le Marais, un caratteristico quartiere perfetto per chi ama lo shopping, l’arte moderna e la vita notturna. Montmartre, la collina degli artisti, ha sempre il suo fascino! l’incantevole Place Vendôme, che ospita il famoso Hotel Ritz. Se siete delle fashion addicted potrete soggiornare nella suite di Coco Chanel, che mantiene ancora gli arredi originali scelti dalla stilista, per 18.000€ a notte! Se la cifra ha tre zeri supera il vostro budget vi suggerisco il vicino Hôtel Mansart – Esprit de France: la sua atmosfera accogliente e le grandi vetrate mi hanno letteralmente conquistata! 🙂

Zone di Parigi da evitare

In generale evitate gli arrondissement 18, 19 e 20 che non sono sicuri per muoversi con i mezzi, anche di sera.

Booking.com

Hotel alla porte di Parigi

In linea di massima le sistemazioni parigine sono piuttosto costose. Per trovare dei prezzi un po’ più bassi dovrete allontanarvi dal centro. Durante il vostro viaggio a Parigi considerate le zone di Pantin e Saint-Ouen alle porte della città. La metro è ben collegata alle linee principali, considerate però che gli spostamenti verso le zone centrali potrebbero richiedere dai 30 minuti ad 1 ora.

Tra gli hotel di Saint-Ouen vi consiglio il Mercure Paris Saint-Ouen, poco distante dalla metro e dalle fermate degli autobus per il centro. Inoltre potrete raggiungere Montmartre a piedi! 🙂

Tra gli hotel di Pantin vi segnalo il Mercure Paris Porte de Pantin, poco distante dalla Cité de la Musique e dalla Cité de sciences et de l’industrie.

Roberta Ferrazzi

Roberta Ferrazzi, travel blogger veronese fondatrice e manager di LeCosmopolite.it, il salotto dedicato alle donne viaggiatrici, è una consulente in comunicazione online e offline con pluriennale esperienza nel mondo del lusso a livello internazionale e forte competenza nel campo della moda, gioielleria, orologeria, design e luxury event. Nel 2017 ha fondato la PR & Digital boutique Shake your S Communication. Oggi progetta e realizza strategie di comunicazione digitali e offline per promuovere con profitto aziende e professionisti. Il suo ufficio è il suo computer. La potrete trovare spesso sul Lago di Garda, a Milano, a Roma, a Parigi e ovunque il desiderio di scoperta la conduca. Ama il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggia spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per contattarla

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.