Come guadagnare con un blog di viaggi e vivere di travel blogging

Come guadagnare con un blog di viaggi e vivere di travel blogging

Come guadagnare con un blog? Hai messo online il tuo travel blog, ci dedichi molto tempo e lavoro e ora desideri capire come guadagnare con un blog di viaggi. Vediamolo insieme 😉

Come guadagnare con un blog

Come ho spiegato nel mio articolo dedicato al travel blogging, ci vuole molto impegno per portare avanti nel tempo un travel blog di qualità. E’ del tutto normale quindi, giunti ad un certo punto, chiedersi come guadagnare da un blog, prima di tutto per coprire le spese vive, che seppur minime (almeno all’inizio) un blog ha, poi per dare un ritorno economico a tutto il tempo trascorso davanti al pc, perchè fare il travel blogger è una professione vera e proprio.

Come monetizzare un blog

Per monetizzare un blog e la tua presenza online ci sono metodi diretti ed indiretti, ovvero alcuni prettamente legati al tuo blog, altri alla tua figura di travel blogger professionista e di travel influencer. Solitamente i travel blogger professionisti utilizzano tutte e due i metodi per poter avere una rendita interessante.

Guadagnare con un blog con metodi diretti

Partiamo dai modi per guadagnare con un blog, facendo attività legate al tuo blog di viaggi.

Affiliazioni

Le affiliazioni sono certamente uno dei modi per iniziare sin da subito a guadagnare con un blog. Ora ti starai chiedendo: e che cosa è un’ affiliazione?

L’affiliazione, o sarebbe meglio dire affiliate marketing, non è altro che un accordo commerciale tra un un’azienda che vuole vendere un suo servizio e prodotto ed un affiliato (in questo caso tu), che può promuovere i prodotti e servizi dell’advertiser.

L’affiliazione consiste nell’inserire nel tuo blog e nei tuoi articoli dei link personalizzati che rimandano il lettore sull’e-commerce dell’azienda, che a secondo del programma di affiliazione, ti riconoscerà una percentuale per la conversione o la vendita.

Sicuramente tra i programmi di affiliazione più famosi e utilizzati per guadagnare con un blog di viaggi ci sono Amazon e Booking.com, con cui il rapporto di affiliazione è diretto. In altri casi potrebbero esserci delle piattaforme di affiliazione intermediarie, che gestiscono i rapporti tra le due parti, come nel caso di Tripadvisor.

Pubblicità

Un altro sistema per guadagnare con un blog è con la pubblicità, ossia inserendo dei banner pubblicitari e annunci testuali all’interno del tuo blog e dei tuoi post. Lo puoi fare attraverso piattaforme che offrono un servizio di banner pubblicitari, tra le più famose c’è sicuramente Google AdSense, o vendendo direttamente i tuoi spazi pubblicitari online ad aziende interessate a farsi pubblicità sul tuo blog.

Va da se che più persone visitano il tuo sito, più aumenteranno le tue rendite. Vedo già nei tuoi occhi dollaroni verdi! Non gasarti troppo, all’inizio, con i guadagni ottenuti con AdSense, riuscirai giusto a coprirti le spese di hosting e dominio, ma almeno andrai in pari. 😉 Solo sui grandi volumi c’è un guadagno reale.

Post sponsorizzati

I post sponsorizzati, ossia articoli scritti a pagamento che promuovono un prodotto o un servizio, sono un altro modo per guadagnare con un blog. Spesso avrete visto questa formula pubblicitaria utilizzata nei magazine o settimanali. La stessa cosa si fa anche sui blog, segnalando – per trasparenza – che si tratta di un post sponsorizzato.

Press tour e campagne di comunicazione di aziende

Se come blogger di viaggi sei valido, le aziende ti chiederanno di partecipare a delle campagne di influencer marketing e press tour, per sperimentare di prima persona i prodotti e servizi dell’azienda e successivamente parlare della tua travel experience alla community.

E’ molto probabile che inizialmente, quando il tuo profilo di blogger ha sì un valore commerciale, ma non ancora elevato, ti verranno chiesti dei cambi merce, ossia di provare un prodotto o un’esperienza gratuitamente in cambio di una recensione, foto sui social network e così via. E’ una logica win-win che ti permette di fare le prime esperienze e capire le dinamiche di questo tipo di collaborazioni. C’è anche chi se ne approfitta offrendo dei cambi merce in cui il valore del prodotto offerto è inferiore a quello del tuo lavoro di blogger. Per questo è bene sapere sin da subito quanto vale il tuo blog e la tua immagine online, perchè la strada verso il successo è fatta anche di no.

Ti segnalo che esistono piattaforme di influencer marketing, di tutti i tipi e per tutti gli influencer, dai nano alle celebrities, che ti permettono di iscriverti gratuitamente e partecipare a campagne di influencer marketing nel tuo settore. Questa è un’opportunità da non trascurare!

Intervista a Ale Ziliotto, professional organizer, cofondatrice di Organizzatessen.

Monetizzare un blog con servizi indiretti

Una volta che varcherai le porte della rete non sai mai ciò che potrà accadere. Di fatto le rendite indirette dipendono dalle tue conoscenze, capacità e inventiva. Non ultimo, l’attività di travel blogger, che all’inizio farai quasi sicuramente parallelamente al tuo lavoro, potrebbe darti quel quid in più per trovare altri lavori simili all’attuale, ma migliori. Quindi indirettamente il tuo blog ti porterà comunque un vantaggio economico.

Altri modi indirette per monetizzare un blog sono:

Newsletter

La newsletter ti porterà più traffico sul sito ed inoltre potrai inserire in questo tipo di comunicazione (con moderazione) anche banner sponsorizzati o offerte di varia natura.

Vendita di prodotti e servizi online

Puoi pensare poi a:

  • Vendere ebook al lettore
  • Creare e vendere corsi online
  • Fare coaching e consulenza online
  • Gestire i social media di aziende
  • Vendere online prodotti fisici (magari una linea di moda a tema viaggio pensata da te?)

In questo l’unico limite sarà la tua fantasia!

L’amministrazione di un blog

Partita IVA & co.

Tieni presente che proprio perché quella del travel blogger è una professione, devi sottostare alle leggi del tuo Paese. Di fatto ti troverai a vendere spazi pubblicitari e tanto altro ancora, quindi dovrai emettere fattura (o similare) e pagare tasse e contributi come qualsiasi lavoratore autonomo.

Prima di avventurarti in questo percorso parla con un commercialista, raccontagli gli ambiti in cui ti vorrai muovere, in modo che possa spiegarti al meglio come procedere per essere in regola.

Privacy Policy

Tutte queste fantastiche attività, che ti faranno guadagnare con il tuo blog, prevedono che sia attiva la tua privacy policy aggiornata e conforme a GDPR. Occupati quindi anche di questo aspetto che è molto importante!

Roberta Ferrazzi

Roberta Ferrazzi, travel blogger veronese fondatrice e manager di LeCosmopolite.it, il salotto dedicato alle donne viaggiatrici, è una consulente in comunicazione online e offline con pluriennale esperienza nel mondo del lusso a livello internazionale e forte competenza nel campo della moda, gioielleria, orologeria, design e luxury event. Nel 2017 ha fondato la PR & Digital boutique Roberta Ferrazzi Communication. Oggi progetta e realizza strategie di comunicazione digitali e offline per promuovere con profitto aziende e professionisti. Il suo ufficio è il suo computer. La potrete trovare spesso sul Lago di Garda, a Milano, a Roma, a Parigi e ovunque il desiderio di scoperta la conduca. Ama il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggia spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per contattarla

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.