Quanto si guadagna con Instagram: come calcolare il valore di un post Instagram ed il guadagno di un influencer

Quanto si guadagna con Instagram: come calcolare il valore di un post Instagram ed il guadagno di un influencer

Quanto si guadagna con Instagram e come posso calcolare il valore di un post pubblicato su Instagram? Questa è la domanda che attanaglia da una parte tutti i travel blogger ed influencer che, raggiunta una buona fanbase, iniziano a collaborare con le aziende e, dall’altra parte, i brand che vogliono sponsorizzare i propri prodotti attraverso campagne di influencer marketing. In questo articolo ti indicherò dei tool per riuscire a valorizzare al meglio un post in Instagram.

Quanto si guadagna con Instagram

Se ti stai domandando quanto si guadagna con Instagram, la risposta è che dipende dalla fanbase e da vari parametri che ci fanno capire il valore del profilo Instagram di un influencer.

In questo articolo cercherò di darti delle dritte per quotare al meglio il tuo lavoro di travel influencer o per farti capire quanto può costare una collaborazione con un influencer, nel caso tu stia pensando di attivare una campagna di influencer marketing per la tua azienda.

Gli strumenti che ti darò sono indicativi, ma ti aiuteranno a capire quanto guadagnano gli influencer e perché non lavorano MAI gratis.

Collaborazione con influencer in Instagram

Ti ho già spiegato negli articoli precedenti chi è e cosa fa un travel influencer, qual è la differenza con un travel blogger e perché le due figure a volte non coincidono. Ti ho anche spiegato come guadagna un blogger e che tra i modi di monetizzare un blog ci sono, naturalmente, anche le collaborazioni tra influencer e aziende che puntano sulle piattaforme di social network come Instagram.

Prima di procedere è importante però capire tre punti fondamentali:

  1. I travel blogger e travel influencer sono dei professionisti.
  2. Il lavoro di travel blogger e travel influencer ha un valore ben preciso.
  3. Travel blogger ed influencer non lavorano mai gratis.

Adesso che ci siamo incisi con il fuoco nella mente questi 3 punti fondamentali ti spiegherò come calcolare il valore di post di un influencer in Instagram.

travel influencer

Calcolo del guadagno con Instagram

Quanto si guadagna con Instagram? Per capire quanto costa un post e quindi come fare un calcolo del guadagno in Instagram, possiamo ricorrere a un tool gratuito online messo a disposizione da Influencermarketinghub.com, l’Instagram money calculator, che ci darà un valore indicativo per la pubblicazione di un post in Instagram.

Facciamo una prova inserendo il profilo della regina delle influencer italiane ed internazionali, Chiara Ferragni.

Quanto costa un post su Instagram
Influencermarketinghub.com

Come vedi questo tool ci mostra diversi parametri tra cui l’engagement rate e l’Estimated Earnings Per Post, ossia un range di prezzo per la pubblicazione di un post sul profilo Instagram di Chiara. Il valore di un post ad oggi si aggira tra i 41.003 $ e i 68.338 $, che in effetti corrisponde al vero.

Ora sai che la pubblicazione di un post da parte di Chiara Ferragni non può costare meno di 41.000 $. Questo costo di un post di Instagram però non tiene conto di altre voci di spesa che andranno ad accrescerne il valore.

Quanto costa un post su instagram

Ma allora quanto costa un post in Instagram? Se ti trovi nella condizione di dover fare un preventivo ad un’azienda per la pubblicazione di un post sponsorizzanto sul tuo Instagram dovrai calcolare le seguenti voci:

  • il costo della pubblicazione (con il tool che abbiamo visto).
  • il costo del tuo tempo, ossia il costo orario per ogni ora impiegata nell’organizzazione dello shooting e nella realizzazione e postproduzione della fotografia o del video che pubblicherai.
  • non sei tu a fare le foto / video, ma un video maker o fotografo professionista? Allora tra le voci di spesa dovrai inserire il costo del suo lavoro.
  • abiti, trucco e parrucco sono altre voci di spesa da tenere in considerazione. Per prepararti al meglio allo shooting devi coinvolgere un hair stylist, un make up artist e uno stylist? Tutte queste figure professionali andranno pagate.
  • il costo della location, se devi affittare uno spazio ad hoc.
  • il costo del materiale di scena, se serve.
  • il costo di un catering, se lo shooting è di più ore.
  • il costo dei trasferimenti per raggiungere il luogo in cui scattare, nel caso non sia casa tua.
  • l’eventuale costo di vitto e alloggio.
  • dovrai poi considerare la percentuale di imposte che devi pagare allo Stato italiano per ogni fattura emessa.

Come vedi il costo iniziale del post fornito dal tool lievita. Solo sommando il valore della pubblicazione ai costi vivi e al costo del tuo tempo potrai calcolare il valore di un post su Instagram al meglio e quindi fare il tuo preventivo in modo corretto.

Se invece sei un’azienda queste indicazioni ti forniscono delle informazioni utili a capire se la quotazione per una collaborazione su Instagram è in un range di prezzo corretto ed in linea con l’influencer che hai contattato o che si è proposto per una collaborazione.

travel blogger

Collaborare con un influencer gratis su Instagram

Ora ti è chiaro, sia che tu sia un influencer o un responsabile aziendale, che il lavoro di influencer non è un gioco e che collaborare con un influencer non è mai gratuito, come sostengono alcuni sedicenti esperti di digital che, riferendosi a travel influencer e travel blogger, se ne escono con frasi infelici del tipo “questi vengono gratis!”

Chi afferma di collaborare con un influencer gratis su Instagram non dice il vero. Questo perchè nessuno sarebbe così sprovveduto da lavorare gratis e quindi svilire la propria professionalità, soprattutto quando sa di avere una community interessante per un’azienda e dall’altra parte un brand non investirebbe tempo ed energie in una collaborazione priva di valore.

Insomma potremmo riassumerla con “Qui nessuno è fesso!”, non credi?

Ti spiego perché è sbagliato riferirsi a travel blogger ed influencer con frasi del tipo “questi vengono gratis!”. Oltre al fatto che questa frase svilisce e mortifica un lavoro che unisce conoscenze di comunicazione, conoscenze informatiche e creatività (solo per citarne alcune), è scorretto alla base, perché non si tratta di “scroccare una vacanza” o un prodotto, ma di cambio merce pubblicitario e c’è una gran bella differenza!

Collaborare con un influencer in cambio merce su Instagram

Vi sarà capitato speso di leggere nelle didascalie dei post e story di Instagram #ProdottoOfferto o similari. Questo hasgtag indica che il prodotto è stato omaggiato dall’azienda all’influencer, il quale, se ha gradito il prodotto, potrà decidere di farne una recensione mostrandolo sul proprio feed di Instagram. (Potrebbe anche fare la stessa cosa se non ha gradito e spiegare il perchè!).

Attenzione, in questo caso omaggio non significa gratis, ma cambio merce!

Cambio merce pubblicitario

Il cambio merce è un metodo di pagamento antico come il mondo, ossia il baratto. E pensateci, a nessuno verrebbe mai in mente di apostrofare il baratto con una frase del tipo “ha ceduto cose gratis” o “ha regalato qualcosa”. Questo perché si tratta di uno scambio di merci, quindi di valore, in cui nessuno regala niente.

Nel caso di una collaborazione con un influencer in cambio merce su Instagram intendiamo che un’azienda omaggia un influencer con un prodotti di pari valore al costo di un suo post e story su Instagram.

Collaborazioni per travel blogger

Facciamo un esempio: la travel blogger Maria Rossi accetta una collaborazione in cambio merce con il luxury Hotel Wow. Il costo di un pernottamento + colazione nell’Hotel Wow è di 600€. Il valore di un post Instagram di Maria Rossi è pari a 200€ e una story a 114€. Maria Rossi dovrà produrre per l’hotel post e story in quantità tale da fornire un lavoro pari a 600€, considerando anche le voci che abbiamo visto precedentemente.

A questo punto Hotel Wow sarà pubblicizzato in una community di viaggiatori con un target interessante per il proprio business e Maria Rossi, che è ancora una micro influencer, avrà avuto la possibilità di collaborare con un marchio conosciuto e magari anche l’opportunità di trascorrere un weekend in una struttura lussuosa che altrimenti non avrebbe potuto permettersi. Entrambi ne escono soddisfatti, per questo si dice che il cambio merce è una logica win – win, ma – ancora una volta, no, la collaborazione con un travel influencer non è gratis!!! 😉

Quanto vale un account Instagram

Quando parliamo di quanto si guadagna su Instagram, come vi dicevo, dobbiamo tenere presente anche la “salute” del profilo Instagram di un influencer. Dobbiamo quindi capire se la community dell’influencer è genuina e se vengono fatte attività proibite da Instagram come comprare follower, like e commenti.

Per far questo controllo vi suggerisco di dare un’occhiata a due free tool online:

Facciamo di nuovo la prova con il profilo di Chiara Ferragni. Come vedete l’Instagram di Chiara gode di ottima salute!

Ninjalitics.com

Non c’è nessuna attività di follow / unfollow, proibita da Instagram, l’engagement rate, che indica il rapporto percentuale tra il volume di interazioni generate da un contenuto e il numero totale di visualizzazioni (ad impression) dello stesso, è più alto della media dei profili dei Mega-Influencer. Questo tool vi darà poi altri preziose informazioni sull’account dell’influencer, come i post migliori, gli hashtag più usati, ecc..

Considerazioni

Quanto si guadagna con Instagram? Immagino ora la risposta ti sarà più chiara. Spero di averti dato gli strumenti per riuscire a calcolare il valore di un post così da poter fare una quotazione precisa del tuo lavoro e preventivi in linea con la tua figura di travel influencer.

Per le aziende è altrettanto importante capire questi meccanismi e quanto si guadagna con Instagram in modo da non perdere da un lato collaborazioni preziose, anche con nano e micro influencer, e dall’altro da evitare collaborazioni “fuffa” . Purtroppo anche nel mondo del travel blogging e travel influencer ci sono i “furbetti” che ci provano sempre. Invece di demonizzare l’intera categoria, bisogna semplicemente imparare a capire il valore di una professione relativamente nuova, ma innegabilmente utile al business di un brand e alle attività legate alla comunicazione della sua realtà!

Hai dubbi e perplessità? Vuoi raccontarmi la tua esperienza? Scrivimi nei commenti 😉

Buon lavoro! :*

Roberta Ferrazzi

Roberta Ferrazzi, travel blogger veronese fondatrice e manager di LeCosmopolite.it, il salotto dedicato alle donne viaggiatrici, è una consulente in comunicazione online e offline con pluriennale esperienza nel mondo del lusso a livello internazionale e forte competenza nel campo della moda, gioielleria, orologeria, design e luxury event. Nel 2017 ha fondato la PR & Digital boutique Roberta Ferrazzi Communication. Oggi progetta e realizza strategie di comunicazione digitali e offline per promuovere con profitto aziende e professionisti. Il suo ufficio è il suo computer. La potrete trovare spesso sul Lago di Garda, a Milano, a Roma, a Parigi e ovunque il desiderio di scoperta la conduca. Ama il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggia spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per contattarla

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Stefania

    Molto interessante, ho scoperto che chiedo meno di quanto dovrei per un post su IG.

    1. Ciao Stefania,
      sono felice il mio articolo ti sia stato utile. Purtroppo non è sempre facile capire quanto quotare il proprio lavoro. Quello che ho indicato è una sorta di bussola che ci aiuta a radrizzare il tiro e a valorizzare al meglio il nostro lavoro di travel blogger ed influencer. Un abbraccio :*

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.