L’Astemia Pentita, la cantina POP di Sandra Vezza a Barolo: la visita, i vini e la degustazione nelle Langhe

L’Astemia Pentita, la cantina POP di Sandra Vezza a Barolo: la visita, i vini e la degustazione nelle Langhe

L’Astemia Pentita. Se vi troverete a perlustrare la zona del Barolo nel territorio Patrimonio UNESCO delle Langhe non potrete fare a meno di vedere uno stabile un po’ insolito. Due enormi casse di vino posizionate una sopra l’altra con un nome altrettanto curioso L’Astemia Pentita. Ebbene, vi trovate davanti alla cantina POP del Barolo fondata da Sandra Vezza, un microcosmo dal tocco femminile che coniuga vini della tradizione a un’architettura moderna e ambienti di design caratterizzati dalle creazioni Gufram. In questo articolo vi racconto la mia visita in cantina, la degustazione e i vini che più ho amato.

L’Astemia Pentita

Quando si visitano le Langhe, suggestivo territorio collinare tra le province di Cuneo e Asti in Piemonte, non si può fare a meno di includere almeno una degustazione in cantina nella lista delle cose da fare assolutamente. Tanto più a Barolo una wine experience è semplicemente d’obbligo. Punto. 😉

Visite alla cantina L'Astemia Pentita a Barolo, Langhe

Visita in cantina a Barolo

Siete già in modalità “ansia da prestazione” perché non siete delle sommelier provette? Sbagliatissimo! Una degustazione in cantina è una bella esperienza per chiunque, anche per chi si avvicina in punta di piedi al mondo del vino. Attraverso una degustazione imparerete, assaggio dopo assaggio, ad apprezzare l’effettiva qualità del vino che state degustando, la sua armonia ed equilibrio. Vi troverete a vivere un vero e proprio viaggio sensoriale che vi darà l’opportunità di scoprire il territorio che vi accoglie, la sua tradizione e – non ultimo – qualcosa di nuovo su voi stesse! 😉

Se poi, come me, amate architettura e design, una visita a L’Astemia Pentita vi farà semplicemente impazzire, parola di Cosmopolita (che ve lo dico a fare!!! 😀 ).

L’Astemia Pentita storia

Ormai mi conoscete e sapete che quando viaggio adoro esplorare quelle che potrei definire “eccellenze al femminile“, realtà straordinarie che vivono e prosperano grazie al lavoro, all’intuito e all’impegno di donne capaci, tenaci e spesso visionarie. Ebbene, care amiche viaggiatrici, come suggerisce il nome, dietro al progetto L’Astemia Pentita si nasconde una donna.

Sandra Vezza, langarola doc, come il suo vino, è “dinamica anche da ferma”. La sua vita è di per sé un viaggio rocambolesco costellato di passioni, ostacoli, grandi prove da superare e successi. Studia da maestra, lavora da segretaria pensando ad arte e design, lancia una sua collezione di moda, si trova suo malgrado a capo di Italgelatine, acquisisce il marchio di design Gufram, che da sempre adora, e un bel giorno, camminando lungo i filari, incontra Teobaldo e Livia De Magistris, che accettano di venderle i loro preziosi vigneti, una tenuta nella collina di Cannubi, la più famosa del Barolo.

Sandra Vezza fondatrice di L'Astemia Pentita a Barolo
Sandra Vezza

Sandra Vezza è L’Astemia Pentita

Vi sarete già sicuramente chieste da dove salta fuori il curioso nome di questa cantina del Barolo. E’ presto detto. Sandra Vezza era per davvero astemia e una volta presa la decisione di lanciarsi nel mondo vitivinicolo si è pentita. Da qui il nome L’Astemia Pentita. Geniale, non trovate! 😀

L'Astemia Pentita a Barolo

L’Astemia Pentita: l’architetto Gianni Arnaudo

Ancor prima che la produzione di vini di L’Astemia Pentita vedesse la luce è l’architettura che contraddistingue la cantina a far parlare di sé. La prima cantina POP al mondo è stata progettata dall’architetto piemontese Gianni Arnaudo, che dai tempi dello Studio 65 di New York ha fatto di trasgressione e dissacrazione la sua cifra stilistica e grazie alle sue opere di architettura e design si è affermato in tutto il mondo come un’icona dell’arte e del design POP.

L'Astemia Pentita cantina a Barolo

Le due scatole che vedete lungo la strada e che accolgono il wine shop, le sale degustazioni e gli uffici de L’Astemia Pentita, non sono che la punta dell’iceberg. Se la parte visibile occupa una superficie di circa 400 mq, i due piani sotto terra ne occupano 3400. E’ letteralmente dentro la collina che avvengono tutte le fasi produttive del vino, spazi a cui si accede attraverso un tunnel.

L’Astemia Pentita visite in cantina

Da quello che vi ho raccontato fino ad ora avrete capito che una visita alla cantina L’Astemia Pentita è un’esperienza nell’esperienza!

Nella sezione visite del sito de l’Astemia Pentita troverete diversi tipi di esperienze in cantina, dalle visite con degustazione di gruppo ai tour privati. Io ho optato per il tour privato de L’Astemia Pentita con degustazione ed è stata un’esperienza meravigliosa…mi sono sentita subito “La Signora del Barolo”! 😀 😀 😀

Visita cantina l'Astemia Pentita a Barolo, Langhe

Durante la visita in cantina L’Astemia Pentita ho avuto modo di scoprire i piani sotterranei dove si trovano la produzione, l’invecchiamento nelle botti, l’imbottigliamento, lo stoccaggio, il reparto spedizioni e il tunnel di uscita. Non aspettatevi nulla di classico e nemmeno di freddo ed impersonale: L’Astemia Pentita è un tripudio di colore, gioia e fantasia che abbraccia il mondo della tradizione langarola in un ambiente caldo, accogliente, spiritoso, inaspettato e squisitamente di design! Una galleria d’arte…in tutti e per tutti i sensi dove le creazioni Gufram la fanno da padrone!

L’interior design della cantina è stato curato personalmente da Sandra Vezza, che ci ha messo tutta se stessa ed il proprio mondo. Sandra una volta in un’intervista ha detto “I fan di Gufram è come se facessero parte di una setta: stesse passioni, stessi gusti e stesso amore per gli oggetti che ho io. Sono tutti come me“.

Ebbene, quello di Sandra è anche un po’ il mio mondo e personalmente mi sono sentita a casa. Divertita nel vedere tutti i paletti e i tabù del mondo vitivinicolo saltare uno dopo l’altro, dal nome all’architettura, dall’interior alla forma delle bottiglie e non ultimo dalla presenza di una figura femminile corposa e robusta come i vini piemontesi che produce, che – per la gioia di tutte noi – semplicemente, non ha chiesto il permesso!

L’Astemia Pentita degustazioni

Una volta terminata la visita della cantina ho visitato le “cassette” de L’Astemia Pentita per una degustazione. Ci sono due sale, una al piano terra e una al primo piano, oltre alla bella terrazza nella vigna di Cannubi.

Da questi spazi si gode di una vista unica delle colline Patrimonio UNESCO del Barolo. Ne sono rimasta affascinata! 🙂

Visita e degustazione alla cantina L'Astemia Pentita a Barolo

L’Astemia Pentita vini

I 30 ettari di vigneti de L’Astemia Pentita si trovano tra i comuni di Barolo e Monforte. Tutta la produzione dei vini proviene da vitigni autoctoni ed è profondamente legata alla tradizione, a dispetto di quel che si può pensare dalla scelta estetica della cantina.

Tra le quindici etichette che la cantina L’Astemia Pentita propone troviamo il Nebbiolo sia esso Barolo D.O.C.G. o Langhe D.O.C. Nebbiolo, il Barbera d’Alba D.O.C., il Dolcetto d’Alba D.O.C., Langhe D.O.C Nascetta, e alcuni altri vini di alta qualità come il Langhe D.O.C Sauvignon, perfetto per un aperitivo in langa, e Langhe D.O.C rosso Tiradoss.

Tra le punte di diamante de L’Astemia Pentita spicca il Barolo D.O.C.G. Cannubi, un vino che ho amato particolarmente, dal colore granato e dalle peculiari note fruttate e speziate che, con i suoi 36 mesi in botte, sprigiona tutta l’essenza delle Langhe. Il Barolo D.O.C.G. Terlo un po’ più rustico, ma di grande stoffa e longevità.

Il Barolo D.O.C.G. Cannubi Riserva e il Barolo D.O.C.G. Terlo Riserva rappresentano i vini più preziosi de l’Astemia Pentita. Due vini rossi che hanno trascorso 48 mesi in botte e ai 12 in bottiglia.

L’Astemia Pentita wine shop

Al piano terra de L’Astemia Pentita si trova anche il wine shop dove è possibile non solo acquistare i vini della cantina, ma anche fermarsi e godere di un buon vino al bicchiere accompagnato da un tagliere di salumi e formaggi locali. Una pausa perfetta dopo un tour alla scoperta del borgo di Barolo e le sue meraviglie! 😉

Nello shop di L’Astemia Pentita troverete anche le inusuali bottiglie “lui e lei” che propongono il vino rosso “Dinamico”, il vino bianco “Armonico” e il rosè “Adorabile”.

L’Astemia Pentita come arrivare

L’Astemia Pentita si trova Via Crosia, 40 a Barolo. Per arrivare vi basterà inserire l’indirizzo nel navigatore e…non potrete non notarla lungo la strada! 😀 La cantina è dotata di un comodo parcheggio per auto a due passi dall’ingresso.

Cosa fare a Barolo

Care amiche, credo che dal mio racconto abbiate avuto modo di intuire quanto mi sia piaciuta questa visita con degustazione a L’Astemia Pentita. Per me è sì 😀 e vi suggerisco di inserire l’esperienza nella cantina di Sandra Vezza nella to do list delle cose da fare e vedere a Barolo! :*

Consigli per organizzare un weekend nelle Langhe

Non vedete l’ora di assaggiare un tartufo bianco d’Alba? Ho raccolto per voi alcuni link che potranno esservi utili per organizzare la vostra vacanza tra le meravigliose colline del Piemonte! 😉

Guide e mappe delle Langhe

Scopri tutti gli articoli di LeCosmopolite.it dedicati alle Langhe >>>
Acquista la tua guida di viaggio per visitare le Langhe >>>

Come muoversi nelle Langhe: biglietti

Acquista il biglietto del bus Hop-on Hop-off nelle Langhe >>>
Acquista il biglietto del treno per le Langhe al miglior prezzo>>>
Scopri le migliori offerte di voli low cost per Torino >>>
Noleggia un’automobile al miglior prezzo per visitare le Langhe >>>

Tour nelle Langhe

Prenota le migliori escursioni e visite guidate in italiano nelle Langhe >>>
Prenota la tua travel experience con un locale in Airbnb >>>
Tour in e-bike delle panchine giganti delle Langhe >>>

Hotel, B&B e appartamenti vacanze nelle Langhe

Prenota i migliori hotel al miglior prezzo nelle Langhe >>>
Prenota il tuo alloggio o casa vacanza nelle Langhe con Airbnb >>>
Guarda le recensioni dei viaggiatori nelle Langhe >>>

Cosa mettere in valigia per un viaggio nelle Langhe

Acquista un’assicurazione di viaggio con assistenza h24 >>>

Roberta Ferrazzi

Roberta Ferrazzi, travel blogger veronese fondatrice e manager di LeCosmopolite.it, il salotto dedicato alle donne viaggiatrici, è una consulente in comunicazione online e offline con pluriennale esperienza nel mondo del lusso a livello internazionale e forte competenza nel campo della moda, gioielleria, orologeria, design e luxury event. Nel 2017 ha fondato la PR & Digital boutique Roberta Ferrazzi Communication. Oggi progetta e realizza strategie di comunicazione digitali e offline per promuovere con profitto aziende e professionisti. Il suo ufficio è il suo computer. La potrete trovare spesso sul Lago di Garda, a Milano, a Roma, a Parigi e ovunque il desiderio di scoperta la conduca. Ama il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggia spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per contattarla

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.