You are currently viewing Villa della Regina e la Vigna Reale:  2 cose da vedere a Torino

Villa della Regina e la Vigna Reale: 2 cose da vedere a Torino

Villa della Regina è sicuramente una delle cose da vedere a Torino e in Piemonte. Situata a due passi dal centro storico della capoluogo piemontese, Villa della Regina è annoverata tra le residenze della Casa Reale di Savoia iscritte dal 1997 nella lista del patrimonio Mondiale UNESCO. La dimora seicentesca in stile barocco di Torino, stupisce per il suo meraviglioso salone centrale a opera di Filippo Juvarra, il sontuoso giardino all’italiana dal cui belvedere si gode di una magnifica vista della città e per la vigna reale, un unicum in Italia. In questo articolo vi racconto della mia visita a Villa della Regina, la sua storia e curiosità e come organizzare la visita.

Villa della Regina a Torino

La lussuosa Villa della Regina ed il suo meraviglioso giardino all’Italiana mi hanno semplicemente conquistata! Forse non è tra le cose da visitare a Torino più conosciute, ma di certo se deciderete di trascorrere qualche giorno o un weekend nel capoluogo torinese, non dovete farvi sfuggire l’occasione di visitarla. Villa della Regina è una delle Residenze sabaude, testimonianza della magnificenza di Casa Savoia, inserite tra i siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Le sontuose dimore che circondavano Palazzo Reale di Torino rappresentavano per la corte sabauda una “corona di delizie” in cui passare il tempo tra svaghi e festeggiamenti. A pochi minuti dal centro storico di Torino, Villa della Regina e il Castello del Valentino erano le dimore predilette di duchesse, principesse e regine. Alla caccia ed al piacere erano invece votate la Reggia di Venaria, il Castello della Mandria e la Palazzina di Caccia di Stupinigi, che vi consiglio di visitare nei dintorni di Torino (il racconto delle mie visite al link). Villa della Regina si caratterizza anche per la una vigna centenaria, che non ha eguali in Italia. Pronti a seguirmi in questo tour alla scoperta di Villa della Regina? 😉

Dove si trova Villa delle Regina a Torino

Dove si trova Villa della Regina? Villa della Regina si trova in Strada Santa Margherita 79 a Torino, nel quartiere Borgo Po, ai piedi del parco cittadino di Villa Genero. La villa è situata sulle colline del Po che costeggiano il fiume sulla sponda destra, a est della città di Torino. Villa della Regina dista un chilometro dalla Chiesa Parrocchiale della Gran Madre di Dio e da Piazza Vittorio Veneto.

Come arrivare a Villa delle Regina a Torino: a piedi, in autobus e in auto

Come avete capito Villa della Regina è facilmente raggiungibile dal centro storico di Torino. Il mio suggerimento è di raggiungere Villa della Regina a piedi. La passeggiata da Piazza Vittorio Veneto è breve e molto piacevole. In alternativa potete prendere un autobus cittadino. Dovrete scendere alla fermata 1421 – Villa della Regina che si raggiunge con le linee bus 53, 56 e 66 di GTT. Una volta giunti lì dovrete camminare ancora per 500 metri per raggiungere l’ingresso della Residenza Sabauda. Naturalmente potrete raggiungere Villa della Regina anche in auto.

Dove parcheggiare a Villa delle Regina a Torino

Dove parcheggiare a Villa delle Regina a Torino? Quello che dovete sapere se deciderete di arrivare a Villa della Regina in auto è che non ci sono parcheggi nei pressi della Villa. I parcheggi si trovano nei dintorni di Piazza Vittorio Veneto. Da lì dovrete quindi proseguire a piedi o in autobus.

Storia dei Villa della Regina a Torino

La storia di Villa della Regina ha inizio nel 1600 e attraverso i secoli si è arricchita con accadimenti storici e la presenza di blasonate personalità che hanno segnato la storia d’Europa e non solo.

Maurizio di Savoia e la Principessa Luisa Ludovica Cristina di Savoia

Villa della Regina fu costruita per volere di Maurizio di Savoia (1593 – 1657), che intorno al 1615 ne affidò la progettazione all’architetto orvietano Ascanio Vitozzi, progettista del Palazzo Reale di Torino. Egli morì e la Villa fu portata a termine da Carlo e Amedeo di Castellamonte. Realizzata sul modello delle ville romane, con un edificio centrale circondato da giardini all’italiana, fontane, zone boscate e aree agricole, Villa della Regina dall’inizio del Seicento costituisce per Torino un superbo fondale scenografico oltre il Po. Maurizio di Savoia visse qui con la nipote e moglie Principessa Luisa Ludovica Cristina di Savoia (1629 – 1692). Maurizio di Savoia fondò a Villa della Regina la così detta Accademia dei Solinghi, un esclusivo salotto in cui accademici, scienziati e intellettuali si ritrovavano per discutere di letteratura, scienza, filosofia e matematica. Quando Luisa Cristina di Savoia morì, senza aver avuto figli, lasciò le sue proprietà, compresa la residenza torinese, ad Anna Maria di Orléans.

Anna Maria d’Orléans

Anna Maria d’Orléans ( 1669 – 1728), nipote del re di Francia Luigi XIV, il grande Re Sole, fu Principessa di Francia e in quanto moglie di Vittorio Amedeo II di Savoia (1666- 1732), la prima regina consorte di Sardegna e Duchessa consorte di Savoia. Anna Maria affidò la riprogettazione di Villa della Regina, che deve a lei il suo nome, all’architetto di corte Filippo Juvarra ed elesse la dimora sabauda ha sua residenza prediletta. La sontuosa villa, circondata da uno splendido giardino e da vigneti, divenne un luogo di delizie e svago in piena sintonia con i dettami dell’epoca. Anna Maria d’Orléans morì nella villa il 26 agosto 1728 e fu seppellita a Superga.

Napoleone Bonaparte

Altro illustre abitante di Villa della Regina fu Napoleone Bonaparte, che vi risiedette nel 1805, allorché la Villa fu compresa nel patrimonio imperiale a seguito dell’occupazione francese.

Vittorio Emanuele II

Nel 1868 re Vittorio Emanuele II donò Villa della Regina e il 4 luglio 1869 il palazzo divenne la sede dell’Istituto Nazionale delle Figlie degli Ufficiali che combatterono durante le Guerre di indipendenza italiane. I lussuosi saloni e le stanze affrescate del piano nobile accolsero le aule scolastiche e l’appartamento della direttrice della scuola.

La Seconda Guerra Mondiale

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Villa della Regina venne significatamene danneggiata dai bombardamenti aerei degli alleati. Da quel momento la meravigliosa dimora sabauda subì un lento declino.

L’apertura al pubblico

Nel 1994 la Soprintendenza per i beni artistici e storici del Piemonte prese in gestione la villa, che dopo importanti lavori di disinfestazione e restauro, aprì al pubblico nel 2007.

Cosa vedere a Villa della Regina a Torino

Cosa vedere a Villa della Regina? Il percorso di visita si snoda lungo sei punti:

  • il Gran Rondeau, una doppia scala con fontana centrale di 20 mentri di diametro arricchita con una scultura in marmo del dio Nettuno e dodici statue di divinità fluviali.
  • la piazza antistante l’ingresso del palazzo con la Fontana della Sirena, utilizzata un tempo per l’allevamento di trote e carpe a disposizione dei cuochi di corte.
  • il piano nobile di Villa della Regina.
  • Il meraviglioso giardino all’italiana ad anfiteatro con il belvedere su Torino.
  • il Padiglione dei Solinghi.
  • la Vigna Reale.

Villa della Regina: gli interni

Gli interni dell’edificio seicentesco in stile barocco di Villa della Regina sono deliziosamente sfarzosi. Cuore del palazzo è lo spettacolare salone centrale progettato da Filippo Juvarra e decorato con affreschi della Morte di Adone e Apollo e Dafne e di finte architetture che regalano l’illusione di uno spazio più ampio.

Il salone separa gli appartamenti del Re da quelli della Regina, dove fanno bella mostra di sé i rispettivi “gabinetti cinesi”. Lungo il percorso che si snoda nel piano nobile è anche possibile ammirare le opere di artisti come Daniel Seiter, Giovanni Battista Crostato, Corrado Giaquinto e Dallamano.

Il Giardino di Villa della Regina

Il giardino di Villa della Regina è squisito. La struttura del parco è tipicamente seicentesca e presenta nel retro un giardino all’italiana ad anfiteatro scavato nella collina e posto su tre livelli suddivisi da filari di siepi di bosso. Dall’esedra semicircolare con fontana e venti nicchie decorate da statue che si apre sul retro della villa parte uno scalone che conduce ad una seconda fontana e alla Grotta del Re Selvaggio, decorata con specchiature e pietre policrome. Superata la grotta, una scalinata prosegue verso il Belvedere superiore, che domina il palazzo e la città, alla cui base si trova la Fontana del Mascherone alimenta dalla cosiddetta Cascatella della Naiade. Ai lati della villa sorgono il Padiglione dei Solinghi e la Vigna Reale.

Vigneto Reale di Villa della Regina a Torino

Il Vigneto Reale di Villa della Regina è l’unico vigneto metropolitano d’Italia. A dir il vero se ne contano pochi anche in Europa. A fargli compagnia ci sono solo il vigneto di Parigi a Montmartre e quello di Vienna. Questa insolita vigna ha oltre 400 anni di storia. E’ stata riportata al suo originario splendore all’inizio degli anni 2000 grazie ad un attento intervento di recupero promosso dal Ministero per i Beni Culturali e curato dalle Cantine Balbiano. La vigna di Villa della Regina è grande quasi un ettaro, ha visto l’impianto di 3.200 barbatelle e oggi produce circa 4.000 bottiglie all’anno. L’unico vino di Torino si chiama Freisa di Chieri Doc Superiore “Vigna Villa della Regina” e la prima vendemmia di Freisa è stata eseguita nel 2008. Altra particolarità di questo vigneto è che camminando tra i filari si gode di una vista straordinaria della città e della Mole Antonelliana!

Villa della Regina: costo del biglietto d’ingresso e orari

Villa della Regina è aperta da martedì a domenica dalle ore 10.00 alle 18.00. Il biglietto d’ingresso intero costa 7€. L’ingresso a Villa della Regina è compreso anche nella city card di TorinoTorino+ Piemonte Card“, insieme alla principali attrazioni della città ed i suoi dintorni. Il city pass Torino + Piemonte Card, che potete acquistare al link, è disponibili per 2, 3 e 5 giorni. Ve lo consiglio se durante il vostro soggiorno deciderete di visitare alcuni tra i principali musei e residenze sabaude di Torino! 😉 Inoltre vi segnalo il tour a piedi alla scoperta delle meraviglie delle colline piemontesi che comprende la visita a Villa della Regina e al Monte dei Cappuccini e che potete prenotare al link. 😉

Hotel: dove dormire vicino a Villa della Regina

Se cercate un hotel nel centro di Torino che sia vicino a Villa della Regina, vi consiglio di stare nei dintorni della Mole Antonelliana e di Piazza Vittorio. Avete un’ampia scelta di sistemazioni, oltre 200 solo nei pressi di Piazza Vittorio Veneto, che potete prenotare al link. Durante il mio soggiorno a Torino ho scelto di dormire all’Hotel NH Collection Torino Piazza Carlina, situato in modo strategico a pochi minuti a piedi da tutti i principali luoghi di interesse della città e proprio da lì sono partita a piedi alla scoperta di Villa della Regina. Trovate la mia recensione al link. 😉

Hotel NH Collection Torino Piazza Carlina: recensione della travel blogger Roberta Ferrazzi

Vacanze a Torino: come organizzare il viaggio

Non vedete l’ora di visitare il capoluogo del Piemonte? Ho raccolto per voi qui di seguito tanti link utili per organizzare le vostre vacanze a Torino in modo facile e veloce. Ho selezionato per voi le migliori offerte online, proposte dalle piattaforme più affidabili di servizi turistici che utilizzo anch’io quando organizzo i miei viaggi. Ai link potrete prenotare con un click comodamente da casa vostra auto, bus, treni, voli, transfer e hotel, tour privati e guidati della città, biglietti d’ingresso alle principali attrazioni di Torino ed esperienze di viaggio uniche. Troverete anche alcuni suggerimenti sul cosa mettere in valigia per un viaggio a Torino.

Guida di Torino di Le Cosmopolite

Vi consiglio anche di leggere la guida di Torino e dintorni di LeCosmopolite.it, una raccolta di articoli in cui vi racconto la storia, le curiosità, tante informazioni utili e la mia esperienza di visita di tutti i luoghi che ho visitato personalmente a Torino e dintorni e che vi consiglio di non perdere:

Cosa vedere a Torino centro.

Cosa vedere nei dintorni di Torino.

Le recensione di hotel a Torino testati da LeCosmopolite.it.

Cosa fare e vedere nelle Langhe, dove mangiare e dormire.

Visita la Fiera del Tartufo di Alba.

Cosa visitare a Torino

Scopri tutti i tour guidati di Torino.

Tour privato Scopri tutti i tour privati di Torino.

Luoghi da vedere assolutamente Prenota un tour guidato al Museo Egizio.

Luoghi da vedere assolutamente Prenota un tour guidato del Museo del Cinema e della Mole Antonelliana.

Luoghi da vedere assolutamente Prenota un tour guidato di Palazzo Reale.

Luoghi da vedere assolutamente Prenota un tour guidato del Museo dell’Automobile di Torino.

Luoghi da vedere assolutamente Prenota un tour guidato del Museo Lavazza di Torino.

Magia Prenota il tour della Torino esoterica.

Cosa visitare nei dintorni di Torino

Tour guidato Scopri le escursioni di un giorno nei dintorni di Torino.

Luoghi da vedere assolutamente Prenota un tour guidato della Reggia di Venaria con partenza da Torino centro.

Tour guidato Scopri i tour enogastronomici delle Langhe con partenza da Torino (degustazione, caccia al tartufo, Fiera del tartufo).

Biglietti per i musei di Torino

City card: pass turistici Acquista la city card “Torino + Piemonte” da 2, 3 o 5 giorni.

Biglietto d'ingresso - ticket Acquista il biglietto per il Museo Egizio con ingresso prioritario.

Biglietto d'ingresso - ticket Acquista il biglietto d’ingresso con degustazione ai Musei di Casa Martini.

Biglietto d'ingresso - ticket Acquista il biglietto per lo zoo di Torino con ingresso prioritario.

Cosa fare a Torino

degustazione Prenota degustazioni e tour enogastronomici a Torino.

Trekking, hiking ed escursionismo Prenota un trekking guidato sulle colline di Torino alla scoperta di Villa della Regina, il Monte dei Cappuccini e Superga.

Bicicletta: noleggio e tour Prenota un tour guidato in bici a Torino e i suoi dintorni.

Shopping e shopping tour Prenota uno shopping tour a Torino con un Personal Shopper & Food Specialist locale.

Servizio fotografico e instagram tour Partecipa ad un Istagram tour di Torino con un locale.

Vento e sport aerei Prenota un volo in mongolfiera nei dintorni di Torino.

Hotel a Torino

Prenotazione hotel Cerca un hotel a Torino.

Hotel di lusso Prenota un hotel 5 stelle a Torino.

Hotel di lusso Prenota un hotel 4 stelle a Torino.

B&B bed and breakfast Cerca un B&B a Torino.

Casa vacanze Cerca una casa vacanze a Torino.

Hotel: servizi Prenota un volo + hotel a Torino.

Recensioni Leggi le recensioni dei viaggiatori a Torino su Tripavisor.

Come arrivare a Torino

Treno: biglietti, orari e prezzi Acquista un biglietto del treno per Torino.

Autobus: biglietti, orari e prezzi Acquista un biglietto dell’autobus per Torino.

Aereo: offerte voli Cerca offerte voli per Torino.

Treno: biglietti, orari e prezzi Acquista un biglietto del treno da e per l’aeroporto di Torino.

Transfer privato e taxi Prenota un transfer privato da e per l’aeroporto di Torino.

Noleggio auto Prenota un auto a noleggio.

Come muoversi a Torino

Autobus: biglietti, orari e prezzi Prenota il biglietto dell’autobus Sightseeing Torino Hop-on Hop-off da 24 o 48 ore.

Auto e car sharing Noleggia un’auto in car-sharing a Torino.

Auto elettrica Noleggia un Birò elettrico.

Bicicletta: noleggio e tour Noleggia una bicicletta.

Cosa mettere in valigia per un viaggio a Torino

Assicurazione di viaggio Sottoscrivi un’assicurazione di viaggio con assistenza h24.

Libri e guide Acquista una guida Lonely Planet Pocket di Torino con mappa estraibile.

Libri e guide Acquista una guida Lonely Planet del Piemonte.

Allarme sicurezza in viaggio Acquista un allarme di sicurezza personale per donne da viaggio.

Donna Acquista un kit per fare pipì in piedi da viaggio.

Kit medico da viaggio Acquista un kit medico da viaggio.

Bagaglio e valige Scopri come organizzare la valigia perfetta.

Spa, benessere, beauty e make up Scopri i consigli del make up artist Pablo Ardizzone per il trucco perfetto in viaggio.

Bagaglio e valige Scopri tutto quello che c’è da sapere sul bagaglio a mano per la cabina aerea.

Roberta Ferrazzi

Ciao! Sono Roberta Ferrazzi, travel blogger fondatrice e manager di LeCosmopolite.it, il blog dedicato alle donne viaggiatrici. Arilicense di origine, sono nata e cresciuta sulla sponda veneta del Lago di Garda, e milanese di adozione, sono una consulente in comunicazione online e offline con pluriennale esperienza nel mondo del lusso a livello internazionale (Roberta Ferrazzi Communication). Il mio ufficio è il mio computer. Potrete trovarmi spesso sul Lago di Garda, a Milano, a Roma, a Parigi e ovunque il desiderio di scoperta mi conduca. Amo l’arte, il design, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggio spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Mi potete contattare a questo link! ;)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.