Ponte tibetano sul Lago di Garda: un ponte sospeso di 34 metri lungo il percorso trekking da Pai a Crero

Ponte tibetano sul Lago di Garda: un ponte sospeso di 34 metri lungo il percorso trekking da Pai a Crero

Lo sapevate che c’è un ponte tibetano sul Lago di Garda? Ebbene sì e questo ponte sospeso vista lago è raggiungibile con un bellissimo percorso trekking sul Garda che vi porterà alla scoperta del borgo di Crero e della suggestiva località di Pai di Sopra a Torri del Benaco, in Veneto. In questo articolo vi racconto quale percorso seguire e come organizzare l’escursione!

Ponte Tibetano sul Lago di Garda

La camminata sul Lago di Garda che porta al Ponte Tibetano di Torri del Benaco è davvero piacevo e adatta a tutti. Perfetta per una gita di un giorno alla scoperta di caratteristici borghi, una natura rigogliosa e panorami mozzafiato.

Cosa è un ponte tibetano

Prima di iniziare la nostra escursione sul Lago di Garda vediamo insieme cos’è un ponte tibetano. Si definisce ponte tibetano una struttura di collegamento realizzata con 3 funi poste a triangolo, una fa da passerella e due da corrimano. Le funi sono collegate tra loro da laterali posti a 50 o 100 centimetri di distanza tra loro. Il peso della persona stabilizza il ponte.

A sentire questa descrizione vi siete già spaventati? 😀 Rincuoratevi, perché il ponte tibetano al Lago di Garda è una versione con passerella. Risulta quindi molto stabile e facile da superare, anche se chi soffre di vertigini potrebbe avere qualche problemino, come sulla scalinata del percorso Busatte -Tempesta a Torbole! 😉

Come arrivare al Ponte Tibetano di Torri del Benaco

Il ponte tibetano di Torri del Benaco collega le località di Crero e di Pai di Sopra lungo un percorso a mezza collina che affaccia sul Lago di Garda. Potete raggiungere il ponte tibetano sul Lago di Garda seguendo diversi percorsi escursionistici. Si può infatti arrivare al ponte tibetano di Pai percorrendo:

  • da Pai di Sotto il sentiero Cai 38.
  • da Crero il sentiero Cai 39.

Questi percorsi si innestano su due sentieri escursionistici più lunghi: il sentiero del Pellegrino, che va da Garda a Malcesine, e il Giro del Crero che tocca anche la famosa parete rocciosa con i Graffiti di Crero.

Crero – Ponte Tibetano – Pai: il percorso ad anello

Io ho optato per un percorso ad anello con tappe:

  • Crero
  • Ponte Tibetano
  • Pai di Sopara
  • Pai di Sotto

Da Pai di Sotto sono tornata all’inizio del percorso facendo una bella passeggiata sul lungolago di Torri del Benaco. Essendo estate ne ho approfittato anche per fare un un bagno e un aperitivo al tramonto vista lago! 😉

Per seguire il mio itinerario alla scoperta del poste sospeso del Lago di Garda dovrete raggiungere località la Pozza, parcheggiare l’auto e imboccare via per Crero, che parte dal lungolago di Torri del Benaco, e seguire il cartello che indica il percorso escursionistico Giro del Crero.

Crero

Crero è una piccola e suggestiva contrada medievale situata sulle pendici del Monte Baldo che ad oggi conta una ventina di abitanti.

Trattoria Panoramica a Crero

L’unica attività nella zona è la Trattoria Panoramica, che fa sfoggio di un’ampia terrazza coperta vista lago in cui fermarsi per mangiare qualcosa godendo dello spettacolo della natura del Benaco.

Chiesa di San Siro a Crero

Il delizioso borgo si caratterizza anche per la presenza della Chiesa di San Siro, costruita agli inizi del 1700. Il suo campanile, che svetta nel blu del cielo gardesano, è invece risalente alla fine del 1800.

Nei pressi della chiesa troverete l’unica fontanella che troverete lungo tutto il tragitto per il ponte tibetano. Approfittatene per fare scorta d’acqua! 😉

Crero – Ponte Tibetano

Superata la borgata del Crero e la sua Chiesa, seguendo il Sentiero del Pellegrino, passerete da una strada asfaltata ad una strada di terra battuta e ciottoli che in breve tempo vi guiderà al ponte tibetano del Lago di Garda.

Ponte Tibetano – Pai

Il ponte tibetano sul Lago di Garda è stato inaugurato nell’Agosto 2019, è lungo 34 metri e largo poco più di un metro e tocca un’altezza massima di 45 metri.

Il ponte tibetano che collega Crero a Pai di Sopra è realizzato in acciaio con griglie anti scivolo. Come vi dicevo il ponte è facile da percorrere anche se potrete sentire delle oscillazioni.

Questa strada è percorribile anche in bici, ma dovrete portare la bici a mano sul del ponte.

Dal centro del ponte la vista sulla vallata e il blu del Lago di Garda è pura emozione!

Una volta superato il ponte continuate il sentiero verso Pai di Sopra!

Pai di Sopra

Superato il Ponte Tibetano la strada riprende in discesa e a mano a mano vedrete in lontananza il borgo di Pai di Sopra. Il mio consiglio è di fare una passeggiata nella piazza principale e nelle viuzze e soprattutto raggiungere la terrazza panoramica adiacente la chiesa di San Marco. Da questa balconata d’eccezione potrete godere del lago in tutta la sua magnificenza. Un tuffo nel blu tra cielo e terra!

Chiesa di San Marco e la terrazza panoramica di Pai

La chiesa parrocchiale di San Marco nacque, in origine, come cappella privata, e solo con la crescita della cittadina e della sua popolazione divenne luogo di culto pubblico. La parte più antica della chiesa ci permette di datarla al periodo tardo gotico. La chiesa è stata rimaneggiata negli anni fino alla realizzazione nei primi del 1900 della facciata in stile neocalssico e della fantastica terrazza panoramica.

Pai di Sotto

A questo punto prendete Via Carducci e scendete verso Pai di Sotto.

Non perdete l’occasione per visitare il caratteristico porticciolo di Pai e poi seguite la passeggiata sul lungolago per ritornare al punto di partenza.

Sentiero ponte tibetano al Lago di Garda: consigli

Il sentiero per il pone tibetano al Lago di Garda è facile e percorribile da tutti. Lungo il percorso passerete da strade asfaltate a sentieri in terra battuta, a stradette di ciottoli, il tutto immerso in una natura meravigliosa. Lungo il cammino troverete boschetti, uliveti e giardini fioriti.

Questa escursione sul Lago di Garda richiede scarpe da trekking, che vi permetteranno di camminare tranquillamente in ogni tratto. In estate potete indossare pantaloncini corti perché tutti i sentieri sono puliti e ben tenuti.

Ricordate di portare con voi una borraccia d’acqua in quanto in estate il percorso può essere rovente! 😉

Consigli per organizzare una vacanza al Lago di Garda

Non vedete l’ora di arrampicarvi sulla Panchina Gigante gialla del Lago di Garda? Ho raccolto per voi alcuni link che potranno esservi utili per organizzare la vostra vacanza sul Benaco! 😉

Guide e Mappe del Lago di Garda

Scopri gli articoli di LeCosmopolite.it dedicati al Lago di Garda >>>
Acquista la tua guida di viaggio per visitare il Lago di Garda >>>

Visite guidate in Italiano del Lago di Garda

Prenota le experience di LeCosmopolite.it al Lago di Garda >>>
Prenota le migliori escursioni in italiano sul Lago di Garda >>>
Prenota la tua travel experience con un locale in Airbnb >>>
Scopri il tour in elicottero del Lago di Garda >>>
Prenota un tour in barca sul Lago di Garda >>>

Hotel, B&B e appartamenti vacanze sul Lago di Garda

Prenota i migliori hotel al miglior prezzo al Lago di Garda >>>
Prenota un alloggio o casa vacanza al Lago di Garda con Airbnb >>>
Scopri le recensioni dei viaggiatori al Lago di Garda in Tripadvisor >>>

Come muoversi sul Lago di Garda

Acquista il biglietto del treno al miglior prezzo>>>
Noleggia un’automobile al miglior prezzo al Lago di Garda >>>
Scopri le migliori offerte di voli low cost per il Lago di Garda >>>

Cosa mettere in valigia

Acquista un’assicurazione di viaggio con assistenza h24 >>>
Il libro “Storie e leggende di fantasmi attorno al lago di Garda” di Carlo Scattolini >>>

Roberta Ferrazzi

Roberta Ferrazzi, travel blogger veronese fondatrice e manager di LeCosmopolite.it, il salotto dedicato alle donne viaggiatrici, è una consulente in comunicazione online e offline con pluriennale esperienza nel mondo del lusso a livello internazionale e forte competenza nel campo della moda, gioielleria, orologeria, design e luxury event. Nel 2017 ha fondato la PR & Digital boutique Roberta Ferrazzi Communication. Oggi progetta e realizza strategie di comunicazione digitali e offline per promuovere con profitto aziende e professionisti. Il suo ufficio è il suo computer. La potrete trovare spesso sul Lago di Garda, a Milano, a Roma, a Parigi e ovunque il desiderio di scoperta la conduca. Ama il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggia spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per contattarla

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Nadia

    Mi sa che questo ponte tibetano d’estate sia meta di tantissimi turisti che vogliono provare l’ebbrezza di camminare sospesi nel vuoto…

    1. Ciao Nadia, grazie del commento. In effetti nelle belle giornate ci sono molte persone che si avventurano alla ricerca del ponte tibetano del Lago di Garda, in estate è meglio evitare i weekend se possibile ed in caso negativo scegliere degli orari “furbi” :D. Buon agiornata :*

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.