fbpx

Visitare la Torre di Londra e i Gioielli della Corona: storia e tour della fortezza UNESCO del 1000

La Torre di Londra è la fortezza patrimonio UNESCO della capitale britannica. Eretta nel Medioevo, White Tower è da allora il simbolo del potere monarchico. Quella che nei secoli è stata residenza reale, scrigno dei Gioielli della Corona e prigione di illustri personaggi, come Anna Bolena, oggi è un imperdibile museo dove, attraverso i racconti dei Yeomen Warders, per gli amici Beefeaters, è possibile scoprire la centenaria storia di re e regine che hanno reso grande l’Inghilterra. In questo articolo vi racconto la storia della Torre di Londra e dei suoi corvi, del percorso espositivo tra scintillanti gioielli, diamanti e armature, e come organizzare la visita.

Torre di Londra e Gioielli della Corona

La Torre di Londra è una delle cose da vedere assolutamente durante un viaggio nella capitale inglese. Visitare questa fortezza Patrimonio UNESCO, con la sua splendida Torre Bianca, equivale a fare un viaggio nella storia d’Inghilterra, nella vita di re e regine, cavalieri e prigionieri, tra splendidi saloni, torri, inquietanti stanze della tortura e corvi guardinghi. La famosa mostra dei Gioielli della Corona è semplicemente straordinaria, ma è solo una delle sale di questa impareggiabile fortezza-museo che mi ha semplicemente incantata e che vi consiglio di esplorare. 😉

Guida turistica icon Scopri cosa vedere a Londra in 3 giorni.

Guida turistica icon Scopri cosa fare a Londra a Natale.

Dove si trova la Torre di Londra

La Torre di Londra è situata accanto al Tower Bridge nel centro della capitale inglese, sulla riva nord del Tamigi.

Biglietti per la Torre di Londra e cosa vedere

La Torre di Londra è una meta gettonatissima, quindi vi consiglio di prenotare online il biglietto d’ingresso prima della vostra visita. Il biglietto della Torre di Londra da accesso alle seguenti aree espositive:

  • I Gioielli della Corona
  • la White Tower, il mastio detto la Torre Bianca.
  • la Chapel of St Peter ad Vincula, la cappella reale del 1520.
  • Battlements, le merlature della fortezza.
  • Medieval Palace, il palazzo medievale.
  • la collezione di armi e armature delle Royal Armouries.
  • Bloody Tower, la prigione più famigerata della Torre di Londra dove vennero rinchiusi “I principi nella Torre”.
  • Torture at the Tower exhibition, la sala delle torture.
  • Fusiliers Museum, il Museo dei fucilieri.
  • Royal Mint exhibition, la Mostra della Zecca Reale.

Quanto dura la visita alla Torre di Londra

Come avete visto la visita alla Tower of London non si limita ai soli Gioielli della Corona. La visita della Torre di Londra dura 3 ore circa. 😉

Torre di Londra, il Patrimonio UNESCO

La Torre di Londra è uno dei quattro siti Patrimonio UNESCO della città. Gli altri sono:

Storia della Torre di Londra

La Torre di Londra venne fatta costruire a partire dalla fine del 1066 da Guglielmo il Conquistatore (1028 – 1087), durante la conquista normanna dell’Inghilterra e della città. Il Castello nel corso della sua storia subì svariati assedi ed ebbe diversi utilizzi. Nel periodo Tudor (1485 – 1603) la Torre di Londra perse via via la sua funzione di residenza reale e nei decenni venne utilizzata come arsenale, tesoreria, ménagerie, sede della zecca reale, ufficio del pubblico registro e sede dei gioielli della Corona inglese. Dal 1500 la Tower of London ospitò la prigione per detenuti di alto rango, per lo più malfattori e personaggi sgraditi alla Corona. Tra tutti ricordiamo Anna Bolena e i famosi I principi nella Torre, ossia i fratelli Edoardo V d’Inghilterra e Riccardo di Shrewsbury, entrambi figli di re Edoardo IV, che vennero prima detenuti e poi uccisi proprio nella così detta Bloody Tower.

Perché la Torre di Londra è importante

Storicamente chi controlla la Torre di Londra detiene il controllo d’Inghilterra. Pensate che la Torre fu utilizzata per l’ultima volta come fortificazione durante la Secondo Guerra Mondiale, in quanto in caso di un’invasione tedesca, la fortezza avrebbero rappresentato l’ultimo baluardo di difesa della capitale. Capirete bene, quanto questo castello sia importante nella storia della città e della nazione.

Architettura della Torre di Londra

Nei secoli la Tower of London é stata più volte rimaneggiata ed ampliata, soprattutto nel periodo 1100 – 1200, durante i regni di Riccardo Cuor di Leone, Enrico III e Edoardo I, ma da allora il disegno architettonico del castello è rimasto sostanzialmente invariato. Ad oggi la Torre di Londra è una fortezza costituita da diversi edifici circondati da due anelli concentrici di mura e da un fossato.

White Tower, il mastio della Torre di Londra

La famosa White Tower, la Torre Bianca, non è altro che il mastio del castello dove soggiornavano i regnanti. La torre a pianta quadrata è alta 27 metri, ed è un corpo a sé stante, situato al centro della fortezza. Vista l’importanza della White Tower, essa ha dato il nome all’intera fortificazione, che viene semplicemente chiamata la Tower of London.

I Gioielli della Corona di Londra

Dal 1600 i Gioielli della Corona sono custoditi nella Torre di Londra. Si tratta di un tesoro inestimabile a livello materiale, culturale, storico e simbolico. Il tesoro è composto da più di 100 oggetti e oltre 23.000 pietre preziose. L’esposizione propone le insegne dell’incoronazione, paramenti e pregiatissime stoviglie e posateria. Tutte queste scintillanti meraviglie fanno parte della Royal Collection. I Gioielli della Corona lasciano la Torre di Londra solo per cerimonie importanti, come l’apertura del Parlamento, le incoronazioni e i battesimi reali. Quello che vi posso dire è che questa mostra è davvero sbalorditiva. Durante la visita potrete ammirare:

  • l’Imperial State Crown del 1937 con il rubino del principe nero, lo zaffiro Stuart e il diamante Cullinan II.
  • la Corona della regina Elisabetta, la regina madre, del 1937 con incastonato il famoso diamante Koh-i-Nûr di 105,6 carati
  • la corona di Sant’Edoardo, utilizzata l’ultima volta per incoronare Elisabetta II nel 1953.
  • lo Scettro del Sovrano con Croce che è stato utilizzato ad ogni incoronazione da quella di Carlo II nel 1661, ed è ornato dal diamante Cullinan I, che con i suoi 530,2 carati è il più grande diamante tagliato incolore al mondo. 
  • l’Orbe del Sovrano, un globo d’oro sormontato da una croce.

I corvi della Torre di Londra

I famosi corvi della Torre di Londra sono una delle cose da vedere assolutamente nella fortezza. Leggenda vuole che se i corvi residenti lasciassero la fortezza, la Torre di Londra ed il regno cadrebbero immediatamente. Si pensa che la tradizione dei corvi nella Tower of London abbia avuto inizio con re Carlo.

Yeomen Warders, i Beefeaters protettori della Torre e guide turistiche

Da oltre 700 anni la fortezza è protetta dagli Yeomen Warders, ossia il corpo della Guardia Reale. I così detti Beefeaters, un tempo erano i guardiani della Torre di Londra, dei Gioielli della Corona, dei corvi e dei prigionieri della fortezza. Gli Yeomen Warders indossano la tipica uniforme blu scuro e rossa dell’epoca Tudor, sulla quale è ricamata la corona di sant’Edoardo sopra le cifre del monarca regnante. Oggi i Beefeaters sono delle guide turistiche e ogni sera da oltre sette secoli provvedono alla “cerimonia delle chiavi” relativa alla chiusura serale delle porte, la più antica “funzione pubblica” in essere. Si può assistere gratuitamente alla cerimonia, che però è su invito. Per ottenerlo bisogna scrivere al Conestabile della Torre diversi mesi prima della data desiderata.

Come arrivare alla Torre di Londra

Il modo più comodo per arrivare alla Torre di Londra è in metro. La fermata Tower Hill è servita dalle linee della metropolitana Circle e District line.

Roberta Ferrazzi
Roberta Ferrazzi

Ciao! Sono Roberta Ferrazzi, travel blogger fondatrice e manager di LeCosmopolite.it, il blog dedicato alle donne viaggiatrici. Arilicense di origine, sono nata e cresciuta sulla sponda veneta del Lago di Garda, e milanese di adozione, sono una consulente in comunicazione online e offline con pluriennale esperienza nel mondo del lusso a livello internazionale (Roberta Ferrazzi Communication). Il mio ufficio è il mio computer. Potrete trovarmi spesso sul Lago di Garda, a Milano, a Roma, a Parigi e ovunque il desiderio di scoperta mi conduca.
Amo l’arte, il design, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggio spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax.
Mi potete contattare a questo link! ;)

Articoli: 306

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalianoEnglishDeutsch
error: Questo contenuto è protetto. © Copyright 2017-2023 Roberta Ferrazzi - LeCosmopolite.it. All rights reserved.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: