fbpx

Chefchaouen: 2 giorni nella città blu del Marocco

Chefchaouen, la città blu del Marocco, vi incanterà ad ogni angolo, con le sue vie suggestive e gli scalini blu del centro. E’ un vero gioiello di architettura, non per niente alla città è stato conferito l’appellativo di Perla blu del Marocco.

Chefchaouen, la città blu

Chefchaouen, conosciuta con il soprannome di città blu, è un angolo di mondo davvero suggestivo da non perdere durante un viaggio in Marocco. Questa pittoresca città colorata che strizza l’occhio all’Andalusia, è una meta perfetta in cui trascorrere due giorni e vi lascerà senza fiato grazie ai suoi angoli pittoreschi e ai panorami mozzafiato.

Icon Guida turistica Scopri come organizzare un viaggio in Marocco.

Icon Guida turistica Scopri l’itinerario di 10 giorni in Marocco da Marrakech a Fez e nel deserto.

Dove si trova Chefchaouen

Chefchaouen si trova nel Nord del Marocco, in una piccola valle ai piedi delle montagne del Rif. Il cuore antico della città si snoda verso l’alto della montagna, fino a raggiungere le sorgenti di Ras al-Ma. Chefchaouen dista circa:

Come raggiungere Chefchaouen

Per raggiungere Chefchaouen da Fez si prende il bus, il viaggio dura circa 5 ore. Le corse dei pullman non sono molto frequenti da e per la città blu, ci sono solo 3 corse al giorno della compagnia CTM. Vi sconsiglio la corsa notturna (per esperienza) dato che parte alle 23.00 dalla stazione di Fes e arriva a Chefchaouen prima dell’alba, alle 4 del mattino, quando ancora tutto è chiuso e difficilmente gli alloggi vi accolgono.

Quanto ci vuole per visitare Chefchaouen

Chefcaouen è una città piccola quanto affascinante e si visita comodamente in un giorno. Nondimeno – come avete capito – si raggiunge solo dopo aver trascorso almeno 3 ore in auto. Per questo motivo il suggerimento è quello di fermarsi a dormire nella perla blu del Marocco almeno per una notte, così da godere anche dello spettacolo del tramonto che tinge di rosso e oro le caratteristiche casupole di Chefchaouen.

Perchè Chefchaouen è colorata di blu

Domanda lecita ai più. La tradizione di colorare di un azzurro intenso le case, i muri e le strade di Chefchaouen, è controversa. La teoria più accreditata la attribuisce alla popolazione ebrea che iniziò a dipingere di blu alcune case per richiamare il colore del cielo e del Paradiso. L’usanza di colorare tutte le case della città ha poi preso piede trasformando la città in un suggestivo agglomerato di casette tutte blu da cui il nome Perla Blu del Marocco. Altra credenza diffusa è anche quella di pensare che il blu sia un colore poco amato dalle zanzare e dai moscerini, che fungeva quindi da repellente naturale per questi fastidiosi insetti.

Dove dormire a Chefchaouen

Chefchaouen è una meta molto amata in Marocco e per questo la città annovera oltre 200 strutture ricettive. Le zone più amate per soggiornare sono la medina o sulle pendici della montagna. Tenete presente che la maggioranza degli alloggi di Chefchaouen non hanno il riscaldamento, quindi ricordate di mettere in valigia un abbigliamento adatto ad affrontare una notte fredda in inverno e freschina in primavera ed estate.

Tra le strutture di Chefchaouen vi segnalo:

  • Lina Ryad & Spa, un riad 4 stelle situato nel cuore di Chefchaoue, con piscina, spa e centro benessere e terrazza panoramica.
  • Dar Jasmine, un hotel 4 stelle a 2 Km dal centro storico con piscina, ristorante e giardino.
  • Casa Elias, un bed and breakfast poco distante dalla piazza principale della città, con delle camere accoglienti, uno staff cordiale e una terrazza con una vista spettacolare sulla città.
Laura Ronchi
Laura Ronchi

Avete detto viaggio? Eccomi.
Sognatrice e sempre pronta a scoprire il mondo, se poi si tratta di viaggi avventura ancora meglio.
Account digital di professione, sportiva di natura, designer di gioielli per vocazione... tra un viaggio e l'altro... penso alla prossima meta!
Nei miei articoli troverete suggerimenti e idee sulla vostra prossima meta o semplicemente suggestioni per spronarvi a partire se ancora non l'avete fatto.

Articoli: 16

2 commenti

  1. Ciao Laura,
    sto leggendo molto volentieri i tuoi post, in quanto sto cercando idee per organizzare un tour di 5 giorni in Marocco, siamo io e la mia amica; al momento abbiamo solo emesso il volo di andata su Marrakesh, avendo trovato una mega offerta, puoi darmi maggiori consigli in merito, noi volevamo visitare la Città Blu, siamo delle instancabili viaggiatrici, non ci spaventa camminare o altro. Grazie mille.
    Anita

    • Ciao Anita,
      grazie per averci scritto.
      Marrakech, e il Marocco in generale, sono davvero posti incantevoli, ti stupiranno.
      Se vuoi organizzare un viaggio di 5 giorni ti consiglio di visitar bene Marrakech, dedicaci almeno 3 giorni, è molto interessante e offre diversi spunti. Personalmente non andrei fino a Chefchaouen perchè le distanze sono importanti e non vale la pena se avete solo 5 giorni a disposizione. La città blu merita almeno due giorni e conviene visitarla se vi trovate già nei paraggi, per esempio se siete già a Fez. Potresti invece spingerti fino ad Agadir oppure Essaouira da Marrakech, che sono mete più gestibile e altrettanto suggestive.
      Spero di esserti stata d’aiuto e buon viaggio!
      Laura

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalianoEnglishDeutsch
error: Questo contenuto è protetto. © Copyright 2017-2023 Roberta Ferrazzi - LeCosmopolite.it. All rights reserved.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: