Teatro all’Antica di Sabbioneta, la città UNESCO

Teatro all’Antica di Sabbioneta, la città UNESCO

Il Teatro all’Antica è una delle cose da vedere assolutamente quando si visita Sabbioneta, la città ideale edificata nel 1500 da Vespasiano Gonzaga lungo il fiume Po. Una città che si è meritata di entrare a far parte con la vicina Mantova dei Patrimoni UNESCO, è stata insignita del marchio Bandiere Arancioni del Touring Club Italiano e fa parte de “I Borghi Più Belli d’Italia“.

Teatro all’Antica

Vi ho già raccontato in un articolo dedicato cosa vedere a Sabbioneta (al link), in un itinerario di 8 tappe alla scoperta dei luoghi da non perdere in questa splendida città della Lombardia, In questo articolo vi propongo un approfondimento su una tappa fondamentale di una gita a Sabbioneta: il Teatro all’Antica!

Vespasiano Gonzaga commissiona il teatro

Il Teatro all’Antica di Sabbioneta fu commissionato da Vespasiano Gonzaga e realizzato tra il 1588 e il 1590 su progetto dell’architetto-scenografo vicentino Vincenzo Scamozzi (1548-1616) , il quale era subentrato ad Andrea Palladio nella realizzazione del meraviglioso Teatro Olimpico di Vicenza.

Il primato europeo del Teatro all’Antica

Il Teatro all’Antica è un piccolo gioiello di modernità della città ideale di Vespasiano e detiene un primato europeo: è, infatti, il primo teatro stabile che non si trovava a Palazzo, ma in un edificio appositamente edificato.

Sulla facciata del teatro si trova la scritta ROMA QVANTA FVIT IPSA RVINA DOCET (Quanto fu grande Roma ce lo dicono le sue rovine).

L’inaugurazione del Tratro all’Antica

Il teatro di corte fu inaugurato nel 1590 alla presenza del duca e della duchessa Margherita Gonzaga di Guastalla, terza consorte di Vespasiano.

1700 – 1800

Purtroppo dopo la morte di Vespasiano il Teatro all’Antica perse la sua funzione. Dalla fine del Settecento fu trasformato dapprima in caserma e poi in magazzino, vennero smantellate la scena fissa e rifatta la copertura. Nel periodo fascista divenne un cinematografo.

1900 – 2000

Solo nel 1950, per interessamento delle Belle Arti di Verona, fu rifatta la gradinata in legno, il palco sopraelevato e fu risistemato il pavimento.

Negli anni Ottanta furono restaurati i dipinti e gli stucchi mentre nel 1996 fu montata l’attuale scena fissa ad imitazione di quella originale.

Attualmente il teatro, utilizzato per concerti di musica antica e per convegni.

Roberta Ferrazzi

Roberta Ferrazzi, travel blogger veronese fondatrice e manager di LeCosmopolite.it, il salotto dedicato alle donne viaggiatrici, è una consulente in comunicazione online e offline con pluriennale esperienza nel mondo del lusso a livello internazionale e forte competenza nel campo della moda, gioielleria, orologeria, design e luxury event. Nel 2017 ha fondato la PR & Digital boutique Shake your S Communication. Oggi progetta e realizza strategie di comunicazione digitali e offline per promuovere con profitto aziende e professionisti. Il suo ufficio è il suo computer. La potrete trovare spesso sul Lago di Garda, a Milano, a Roma, a Parigi e ovunque il desiderio di scoperta la conduca. Ama il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggia spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per contattarla

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.