Viaggio sola: perché, dove andare e tanti consigli

Viaggio sola: perché, dove andare e tanti consigli

Viaggio da sola. E’ questo uno degli argomenti principali di questo travel blog dedicato alle donne che amano viaggiare anche sole, perché è proprio durante i miei viaggi in solitaria che mi è venuta l’idea di realizzare questo “salotto delle donne viaggiatrici“. Un luogo in cui anche le donne che non hanno ancora trovato il coraggio di fare un viaggio da sole, possono scovare tanti consigli, idee ed esperienze di viaggio da cui prendere ispirazione.

Viaggio sola

Il mio primo viaggio sola è stato a New York. Il motivo? Volevo andare a vedere quella città e, vuoi per gli impegni di lavoro, vuoi per il budget, non ero mai riuscita ad organizzarmi con amici. Il mio compleanno si avvicinava e decisi di farmi come regalo un viaggio di compleanno di una settimana nella grande mela. Dopo aver acquistato il biglietto mi resi conto che le camere singole costavano uno sproposito e allora, grazie al sito ASmallWorld.com, trovai una camera a Manhattan dal prezzo decisamente più abbordabile. Fu così che iniziai ad abbracciare i viaggi fai da te e la condivisione delle case, su cui – da lì a poco – Airbnb edificò il suo impero. Inutile dirvi che mi feci un regalo meraviglioso! 😀

Dopo quel viaggio ne vennero altri. All’inizio partivo in viaggio da sola perché, a causa del lavoro, non riuscivo ad organizzarmi in tempo con altri, poi viaggiare sola è diventato una bellissima normalità e oggi non c’è più un motivo, ma sola la voglia di partire e vedere un luogo nuovo.

In viaggio da sola

Fare un viaggio da sola

Quando parliamo di donne sole in viaggio c’è sempre un po’ di scetticismo, soprattutto in Italia. Benché il numero delle donne italiane che viaggiano sole sia aumentato, non è paragonabile al numero di donne inglesi, francesi, canadesi, statunitensi (per fare un esempio) che fanno lo stesso. E te ne accorgi proprio quando metti lo zaino in spalla e parti sola. Una tendenza che non riguarda solo le donne, ma anche gli uomini italiani.

Viaggiare sicure

Poi c’è il problema della sicurezza in viaggio. Credo che sia proprio tema del viaggiare sicure o meglio, di non esserlo affatto, che per lo più terrorizza le donne italiane all’idea di viaggiare sole. Non vi dirò che non ci sono pericoli, le aggressioni ed i femminicidi succedono anche in viaggio, ma onestamente ce ne sono né più, né meno che girare da sole in una qualunque città. Bisogna prestare attenzione e cercare di evitare luoghi e situazioni poco invitanti e poco chiari. Ma in questo, ahimè, noi donne facciamo di necessità virtù ogni giorno della nostra vita.

Viaggi da soli in gruppo

Solitamente quando ci si ritrova sole solette con le vacanze alle porte il primo step e mettersi davanti al pc, accedere a internet e cercare “viaggi da soli in gruppo“. L’ho fatto anch’io…e posso dirvi che è proprio in quel preciso istante che parte la frustrazione, quella vera! Si finisce nel virtuale girone infernale dei viaggi solo per single, viaggi organizzati per donne sole (che già la frase gela il sangue!), viaggi di gruppo organizzati, forum per trovare compagni di viaggio e chi più ne a più ne metta.

Dopo ore ed ore di ricerca ci si ritrova nel cuore della notte con gli occhi pallati e la disperazione che scorre nelle vene: tristi, inadeguate, sfigate e sole! Perché, diciamolo, è proprio così che, ha questo punto, ci si sente! 😐

Vittime di un sistema che per lo più associa l’essere sola alla mancanza di qualche cosa o di qualcuno, come se non si potesse essere sole e complete allo stesso tempo.

Viaggiatrice solitaria

Se state leggendo questo articolo dopo aver già digitato la keyword viaggi da sola organizzati, aver già visto siti su siti di crociere per single ed essere inorridite figurandovi già la scena di vuoi a bordo piscina a fare sorrisi di circostanza a tizi che assolutamente non vi piacciono, se sapete in cuor vostro che questi viaggi non si accordano con le vostre necessità ed il vostro sentire, be’ signore mie, rilassatevi, respirate profondamente e tirate un bel sospiro di sollievo perché:

  • non siete sole!
  • non siete le tristi, sfigate, inadeguate di cui sopra
  • non siete delle banali turiste

in voi batte il cuore di una viaggiatrice solitaria! Ma non rammaricatevi per quel “solitaria”, tutti quelli che viaggiano soli sorridono per questa definizione: quando si viaggia soli tutto sì è tranne che solitari, credete alla vostra Cosmopolita! 😉

Fare un viaggio da sola

Eccovi qui, scampate al girone infernale dei viaggi organizzati e pronte ad intraprendere il vostro primo viaggio in solitaria! Sappiate che quando deciderete di fare un viaggio da sola l’avere un po’ di paura è normalissimo, l’importante è non farsi fermare, MAI!

Viaggio da sola dove

La prima domanda che ci si pone sempre è “Dove fare un viaggio da sola?” La risposta è ovunque, ma ci arriverete per gradi. 😉 Innanzi tutto dovete valutare la vostra conoscenza delle lingue e selezionare per il vostro primo viaggio da sole un paese in cui vi sia facile gestire il day by day. Se l’idea di viaggiare sole vi terrorizza partite in modo soft, con una 3 giorni fuoriporta.

Viaggiare in Italia

Se non parlata bene inglese regalatevi un weekend in una delle nostre bellissime città italiane: Roma, Venezia, Torino, Milano, Verona, Firenze, Palermo, Genova, Trieste sono solo alcune delle mete tra cui potete scegliere per un viaggio da sole.

Viaggiare in Europa

Se ve la cavate con le lingue scegliete di viaggiare da sole in Europa: Copenaghen, Barcellona, Londra, Parigi, Praga, Dublino…anche in questo caso avrete l’imbarazzo della scelta. In questo blog troverete davvero moltissimi spunti per organizzare una giornata fuoriporta o un weekend in una città italiana o capitale europea e sono tutti itinerari testati da me o amici viaggiatori!

Dopo il primo weekend in solitaria sono sicura vi sentirete più sicure di voi stesse e avrete iniziato a pregustare le gioie del viaggiare soli. Avete voglia di spingervi oltre?

Viaggi all’estero

Bali può rappresentare un’ottima scelta per donne che viaggiano sole alle prime armi. La bellissima isola indonesiana non è solo una meraviglia a livello naturalistico, è anche ricca di storia e cultura, il cibo è ottimo e i massaggi balinesi sono un sogno. Se poi praticate yoga vi sentirete davvero a casa. A Bali il tempo scorre dolce e lento, potrete dedicarvi a corsi di cucina, di artigianato, di yoga e surf, oziare con un libro in spiaggia, scalare un vulcano o immergevi in una vasca piena di petali di rosa in un centro benessere. Dipende solo da voi. Inoltre qui, come donna, non dovrete temere alcun che: sono tutti molto rispettosi e accoglienti.

Primo viaggio da sola dove andare

Una volta fatto questo passo nessuno vi fermerà più! Inizierete a muovervi per il mondo seguendo le vostre passioni e desideri, alla scoperta di luoghi che da troppo tempo sono sogni nel cassetto come un tour della California o nei Parchi Nazionali Americani, il Marocco e la Croazia o ancora il Messico.

Viaggio da sola perché

Non vi nasconderò che a viaggiare sole, passo dopo passo, si scopre qualcosa di nuovo di sé e si finisce per scoprire o ritrovare se stesse. Che partiate per un viaggio in solitaria con in cuor vostro questo desiderio o meno, la cosa accadrà comunque perché, in un modo o nell’altro, vi ritroverete ad uscire dalla vostra comfort zone. Per ognuna di noi naturalmente è diverso. Molto dipende dal tipo di vita che si fa normalmente. In generale a colpire le viaggiatrici solitarie è il totale senso di libertà e il vedere che si riesce a fare tutto ciò che si vuole senza l’aiuto di nessuno. Si diventa più sicure di se stesse e quindi si sposta sempre più in là la linea immaginaria dei propri limiti. Poi arriva quel momento in cui realizzi che la tua compagnia è un’ottima compagnia e quando si sta bene con se stesse tutto assume un’altra protettiva! 😀

Roberta Ferrazzi all'Heller Garden di Gardone Riviera

Viaggiare da sole non è più o meno bello di viaggiare in compagnia, è diverso. Se sei sola ti immergi completamente nell’atmosfera e nella cultura che ti circonda. La mente è aperta e pronta a conoscere, capire, condividere. Sembra strano, ma è molto più semplice conoscere nuove persone se si viaggia soli. Inoltre molte persone sono incuriosite da una donna che viaggia sola e sono più propense a parlare, condividere la propria cultura e aiutarla. 

Sappiate che non mancherà mai, lungo il cammino, qualcuno che con uno sguardo di rammarico vi chiederà se siete sole perché senza marito o fidanzato (succede sempre, a tutte!! 😀 ) e al sentire che non è quello il punto, ma il fatto che semplicemente volevate visitare quel Paese, quel qualcuno vi guarderà sbalordito. Non fateci caso, dopo un po’ diventa una sorta di barzelletta, che quasi quasi, se nessuno te lo chiede, manca qualcosa al viaggio 😀 😀 😀

Viaggiare da soli consigli

Di seguito troverete qualche consiglio pratico per il vostro prossimo viaggio da sole:

  • segnalate il vostro viaggio sul sito della Farnesina “Viaggiare Sicuri“.
  • controllate sul sito della Polizia di Stato quali sono i requisiti per entrare nel Paese che avete deciso di visitare (visti, ecc.).
  • fate un’assicurazione medica se uscite dall’Europa.
  • segnatevi i numeri di emergenza in caso di smarrimento delle carte di credito.
  • se il vostro budget per il pernottamento è limitato in Airbnb potrete trovare soluzioni a prezzi abbordabili e – condividendo casa – avrete la possibilità di conoscere persone locali.
  • scegliete valige comode e non riempitele troppo: non ci sarà nessuno (o quasi) ad aiutarvi.
  • fate una fotocopia dei vostri documenti e portatela con voi.
  • il vostro passaporto deve essere un tutt’uno con voi, ma in caso doveste smarrirlo o vi fosse rubato segnatevi i contatti dell’Ambasciata italiana del Paese che state per visitare. Sarà a loro che dovrete rivolgervi.
  • prima di partire documentatevi sul luogo che visiterete e verificatene usi e costumi (soprattutto le donne, in alcuni Paesi, devo attenersi a regole ben precise).
  • portatevi sempre un kit base di medicine, cerotti, salviette disinfettanti (ché non si sa mai).

Non mi resta che augurarvi buon viaggio e per ogni dubbio e perplessità, lasciate un commento qui sotto! 😀

Roberta Ferrazzi

Roberta Ferrazzi, travel blogger veronese fondatrice e manager di LeCosmopolite.it, il salotto dedicato alle donne viaggiatrici, è una consulente in comunicazione online e offline con pluriennale esperienza nel mondo del lusso a livello internazionale e forte competenza nel campo della moda, gioielleria, orologeria, design e luxury event. Nel 2017 ha fondato la PR & Digital boutique Roberta Ferrazzi Communication. Oggi progetta e realizza strategie di comunicazione digitali e offline per promuovere con profitto aziende e professionisti. Il suo ufficio è il suo computer. La potrete trovare spesso sul Lago di Garda, a Milano, a Roma, a Parigi e ovunque il desiderio di scoperta la conduca. Ama il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggia spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per contattarla

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.