Ricetta della torta Sbrisolona mantovana e 1 variante al cioccolato e caffè

Preparare la ricetta della torta Sbrisolona mantovana a casa e le sue gustose varianti al cioccolato e caffè, mele, Nutella è davvero alla portata di tutti. Questo dolce Cinquecentesco nato della tradizione contadina, ha subito una metamorfosi culinaria che lo ha trasformato da semplice dolce popolare a regale delizia della Corte dei Gonzaga di Mantova. Unendo la rusticità degli ingredienti originali con l’eleganza aristocratica introdotta dal cuoco di corte, la torta Sbrisolona incarna la quintessenza della cucina mantovana. In questo articolo, esploreremo la storia di questa prelibatezza, scoprendo la ricetta originale della nonna, gli ingredienti, gli aneddoti e i segreti che rendono la torta Sbrisolona mantovana un’icona culinaria intramontabile. Preparatevi a deliziare il palato e a immergervi nella tradizione di un dolce che continua a conquistare cuori e palati in tutto il mondo.

Ricetta della Torta Sbrisolona mantovana

Pronti a partire per un viaggio nei sapori con la ricetta della torta Sbrisolona mantovana? Per chi come me è cresciuto sul confine tra Mantova, Brescia e Verona, la torta Sbrisolona è semplicemente un must. Originaria della pittoresca città di Mantova, questa dolce prelibatezza ha conquistato i palati di generazioni con la sua consistenza friabile e il gusto avvolgente. Buona a tutte le ore e in qualsiasi occasione, la torta Sbrisolona mantovana si gusta da sola, farcita o inzuppata nel latte, nel vino dolce o nella grappa. Sarà per questo che ha estimatori di tutte le età! La cosa bella è che questo dolce tipico mantovano, è facile da preparare a casa. In questo articolo esploreremo insieme i segreti di questa delizia culinaria, svelando passo dopo passo la ricetta originale, come fare la torta Sbrisolona e quali sono le sue varianti più amate. Preparatevi a fare un gustoso viaggio nel cuore della tradizione, dove gli aromi di mandorle e il tocco rustico della farina di mais si fondono in un connubio di sapori indimenticabile. Di seguito troverete la ricetta originale della torta Sbrisolona mantovana per portare i sapori della città dei Gonzaga sulla vostra tavola.

Guida turistica, approfondimenti di viaggio ed articoli correlati icona Scopri le Ricette dal Mondo di LE COSMOPOLITE.

Ricetta della torta Sbrisolona mantovana: la ricetta facile e veloce della nonna
La ricetta della torta Sbrisolona, dolce tipico mantovano.

Storia della torta Sbrisolona mantovana

Icona della pasticceria mantovana, la Torta Sbrisolona, come il dolce Fugasì, ha origini che affondano le radici nella tradizione contadina, come evidenziato dall’utilizzo della farina di mais, ingrediente cardine di una ricetta che ha visto la luce tra il 1500 ed il 1600. Inizialmente preparata dai contadini in occasioni speciali, come la celebrazione della nascita di un bambino o di un fidanzamento, questo piatto della cucina povera, assurse al rango nobiliare con l’approdo alla corte dei Gonzaga, illustre famiglia che regnò su Mantova. Si narra che la principessa Eleonora Gonzaga (1598 – 1655), poi imperatrice del Sacro Romano Impero, arciduchessa d’Austria, regina d’Ungheria e Boemia come moglie di Ferdinando II d’Asburgo (1578 – 1637), durante il suo viaggio verso Innsbruck per celebrare le nozze con l’imperatore, fece tappa in diverse ville palladiane dei signori veneti. Fu qui che la nobildonna venne affascinata da un dolce diverso rispetto alle torte sofisticate che erano solite fare bella mostra di se nei banchetti del XVII secolo. Questo dolce, composto da pochi ma autentici ingredienti, era proprio la nostra torta Sbrisolona mantovana, che conquistò il cuore della futura imperatrice, al punto che Eleonora Gonzaga decretò che le venisse preparata la torta Sbrisolona ogni volta che avesse fatto ritorno a Mantova per visitare i suoi parenti. Fu così che nelle cucine dei Gonzaga, la Sbrisolona passò dall’essere un semplice dolce popolare a diventare un’eccellenza della pasticceria raffinata. Si dice che questa trasformazione fu opera del cuoco di corte Bartolomeo Stefani, noto anche come autore del trattato culinario “L’arte di ben cucinare et istruire i men periti in questa lodevole professione”. Stefani decise di adattare la ricetta della Sbrisolona alle esigenze della corte principesca, apportando significative modifiche. Il cuoco sostituì lo strutto, un grasso di origine suina non adatto alle tavole nobiliari, con il più pregiato burro. Le nocciole furono rimpiazzate dalle mandorle, conferendo al dolce una nota di eleganza e raffinatezza. Inoltre, Stefani aggiunse una parte di farina bianca all’impasto, apportando ulteriori miglioramenti alla consistenza e al gusto. Questi accorgimenti diedero vita alla versione della torta Sbrisolona mantovana che ancora oggi conosciamo, una testimonianza della maestria culinaria di Bartolomeo Stefani e del suo contributo nel rendere questo dolce una vera delizia per le tavole aristocratiche.

Perché si chiama Sbrisolona

Perché si chiama Sbrisolona? Questa è la domanda che si pongono tutte le persone che non sono del luogo quando fanno il loro primo incontro con la deliziosa torta Sbrisolona mantovana. Ebbene, il nome Sbrisolona deriva dalla parola dialettale brìsa, che in mantovano vuol dire “briciola“. Il termine “sbrisolona” in mantovano si riferisce infatti alla caratteristica consistenza friabile e “sbriciolata” della torta, che ne caratterizza anche il consumo. La torta Sbrisolona mantovana si mangia a pezzetti, anche perché tagliarla a fette sarebbe pressoché impossibile! 😀

Torta Sbrisolona ricetta della nonna

La ricetta della torta Sbrisolona mantovana che vi propongo in questo articolo l’ho ottenuta durante il mio soggiorno a Castellaro Lagusello, un meraviglioso borgo medievale Bandiera Arancine tra il Lago di Garda e Mantova: Durante questa vacanza ho soggiornato presso il B&B Le 4 Stagioni e la proprietaria, la Signora Antonella, mi ha preparato per colazione un’ottima Sbrisolona…Chiaramente le ho carpito la ricetta originale della Sbrisolona, la ricetta della nonna, in 3, 2, 1! 😉

Recensioni Il suggerimento: struttura testa da LE COSMOPOLITE

Colazione a Castellaro Lagusello

Le Quattro Stagioni B&B and Apartament

Luoghi da vedere assolutamente icon Castellaro Lagusello (Monzambano – MN)

Hotel di lusso 3 stelle

Hotel: servizi Ampio giardino e vasca Jacuzzi

recensione icon Recensione Le Quattro Stagioni B&B and Apartament

Booking.com

Come fare la torta Sbrisolona: la ricetta facile e veloce

Siamo ora giunti al momento di capire come fare la torta Sbrisolona mantovana! La ricetta della torta Sbrisolona è facile e veloce, questo dolce tipico mantovano è infatti soprannominato la torta delle tre tazze, in quanto la farina bianca, quella di mais e lo zucchero sono aggiunte nell’impasto della torta Sbrisolona mantovana in eguale misura. Trovate di seguito la ricetta originale della Sbrisolona, così come mi è stata spiegata dalla signora Antonella. Questa ricetta facile da grandi soddisfazioni, perché il risultato, posso garantire, è ottimo! 😀

Ingredienti torta Sbrisolona mantovana

Per fare la ricetta originale di questo famoso dolce mantovano, dobbiamo prima di tutto procurarci gli ingredienti della torta Sbrisolona mantovana:

  • 200 gr di farina 00
  • 200 gr di farina di mais
  • 200 gr di zucchero
  • 220 gr burro ammorbidito
  • 200 gr. di mandorle intere e tritate grossolanamente
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale
  • la buccia di mezzo limone

Come preparare la Sbrisolona

Ecco i passaggi per preparare la Sbrisolona mantovana:

  • Amalgamate il burro con lo zucchero. Grattugiate il limone. Unite al composto di burro e mandorle, la buccia del limone, il sale, l’uovo e quindi versate la farina.
  • Molto importante è l’impasto della torta Sbrisolona, che deve essere grossolano, non omogeneo e deve risultare, appunto, come se fosse “sbriciolato”.
  • Prendete una tortiera e foderatela con la carta da forno. Lasciate cadere a pioggia il composto della torta Sbrisolona, comprendo tutta la superficie della tortiera, ma senza appianare l’impasto. Poi aggiungete sull’impasto delle mandorle intere.
  • Infornate a 180 gradi per circa 40 minuti. Una volta pronta, togliete la Sbrisolona dal forno e lasciatela raffreddare.

Come mangiare la Sbrisolona

Come vi dicevo la torta Sbrisolona non va assolutamente tagliata con il coltello, ma va spezzata con le mani. Questo dolce mantovano è buono sia da solo, che inzuppato. Un grande classico è servire la torta Sbrisolona mantovana con della grappa, il secondo grande classico è inzuppare la torta Sbrisolona mantovana nel vino dolce, come un Malvasia, un Moscato o un passito.

Varianti della Torta Sbrisolona mantovana

Preparare la ricetta della torta Sbrisolona mantovana e gustarla significa immergersi in una tradizione centenaria, dove il legame con il territorio e la passione per la cucina si fondono in un’esperienza gastronomica unica. La storia di questa torta continua ad evolversi, arricchendosi di nuove interpretazioni pur mantenendo intatta la sua autenticità, che la rende un vero gioiello della cucina italiana. La Torta Sbrisolona mantovana, così come il dolce Trdelnik di Praga, è buonissima da mangiare da sola, ma è ottima anche farcita. Esistono diverse varianti della Torta Sbrisolona mantovana che sono molto amate dai buongustai di tutto il mondo, come:

  • la Sbrisolona alla marmellata.
  • la Sbrisolona alla Nutella.
  • la Sbrisolona con le mele.
  • la Sbrisolona ricotta e cioccolato.

Insomma, come farcire la Sbrisolona dipende solo dalla vostra fantasia! 😉

Variante torta Sbrisolona mantovana al cioccolato e caffè

Io conosco una farcitura della Sbrisolona molto gustosa, che mi ha suggerito la signora Valentina di Verona. Si tratta della variante della torta Sbrisolona mantovana al cioccolato e caffè, che – vi assicuro – è una vera squisitezza e che mi ha permesso di fare un’ottima figura a diverse cene tra amici. Di seguito troverete la ricetta di quella che chiamerò la “Sbrisolona veronese“! 😉

Ingredienti per la farcitura della Sbrisolona al cioccolato e caffè
  • caffè caldo (una moca da 2 persone)
  • mezza scatola di mascarpone
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 1 goccio di liquore a scelta
  • 1 tavoletta di cioccolato fondente
Preparazione della farcitura della Sbrisolona al cioccolato e caffè

Ecco i passaggi per la preparazione della farcitura della torta Sbrisolona al cioccolato e caffè:

  • Versare il caffè caldo sulla torta Sbrisolona mantovana che avete preparato precedentemente e fatto raffreddare.
  • Mescolate il mascarpone con l’uovo, lo zucchero e il liquore fino ad ottenere un composto morbido.
  • Stendete il composto cremoso sopra la torta Sbrisolona mantovana e grattugiate direttamente sopra la torta il cioccolato fondente.
  • Mettete in frigorifero almeno per un’oretta.

La torta Sbrisolona mantovana con questa farcitura è una vera bomba di gusto e negli anni non ho trovato nessuno che abbia saputo resisterle. Ricordate che con la farcitura dovrete tagliare la Sbrisolona a fette con il coltello. 😉

Dove mangiare la torta Sbrisolona

Dove mangiare la torta Sbrisolona? Se visitate Mantova, Verona ed i loro dintorni la troverete praticamente ovunque, anche nei suggestivi borghi di Solferino, San Martino della Battaglia o Sabbioneta.

Ricetta originale della torta Sbrisolona mantovana

In conclusione, la torta Sbrisolona mantovana rappresenta un connubio perfetto tra la semplicità delle sue origini contadine e l’eleganza raffinata introdotta dalla corte dei Gonzaga. Da un dolce popolare, preparato con ingredienti umili come la farina di mais, lo strutto e le nocciole, la Sbrisolona è stata trasformata in un’autentica prelibatezza grazie all’ingegno e alla maestria del cuoco di corte Bartolomeo Stefani. La sua abilità nel sostituire gli ingredienti originali con alternative più nobili, come il burro e le mandorle, ha conferito a questa torta un posto di rilievo nelle tavole aristocratiche. Oggi, la Sbrisolona continua a essere amata e apprezzata, preservando il legame indissolubile con la storia e la tradizione mantovana. Ogni morso di questa croccante e deliziosa creazione è un viaggio nel tempo, un assaggio di un’epoca in cui la cucina era un’arte che univa sapientemente gli elementi della natura con l’ingegno umano. Che si tratti di celebrare un’occasione speciale o di gustarla nella vita di tutti i giorni, la ricetta originale della torta Sbrisolona mantovana è un tesoro culinario che incanta i sensi e cattura il cuore, mantenendo viva la sua eredità attraverso le generazioni.

Condividi l'articolo
Roberta Ferrazzi

Roberta Ferrazzi

Ciao, sono ROBERTA FERRAZZI, travel blogger fondatrice e manager di LeCosmopolite.it - il blog al femminile per donne viaggiatrici che stai leggendo ora - Consulente in Marketing e Comunicazione crossmediale, Marketing Coach e Content Creator (RobertaFerrazzi.com). Arilicense di origine e milanese di adozione, vivo tra il Lago di Garda e Milano. Da sempre innamorata dei viaggi, non smetto mai di esplorare il mondo, scoprendo culture incredibili e luoghi mozzafiato. Adoro condividere le mie esperienze di viaggio ed itinerari attraverso il blog e spero di ispirarti a prendere la valigia e partire per avventure emozionanti anche in solitaria. In LE COSMOPOLITE ti parlo di piccolo e grandi avventure per il mondo, ma anche di come diventare travel blogger. Unendo il mio DNA del viaggiatore con la mia esperienza nel marketing crossmediale, ti spiego come trasformare la tua passione per i viaggi in una professione autentica e gratificante. Ricorda, ogni viaggio è un'opportunità per scoprire se stessi e il mondo che ci circonda. Preparati a partire e lasciati sorprendere dalle meraviglie che ti attendono!

Articoli: 357

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Questo contenuto è protetto. © Copyright 2017-2023 Roberta Ferrazzi - LeCosmopolite.it. All rights reserved.