Parco Sigurtà: il giardino botanico di Valeggio sul Mincio

Parco Sigurtà: il giardino botanico di Valeggio sul Mincio

Parco Sigurtà è un meraviglioso giardino naturalistico nel comune di Valeggio Sul Mincio, in provincia di Verona. Con i suoi 60 ettari, è uno dei più bei giardini botanici del Lago di Garda. La meta perfetta per gli amanti dei fiori e della natura, nonché uno dei luoghi che frequento e visito più volte l’anno. Siete pronti a partire per questa esperienza di viaggio alla scoperta della storia dell’antica tenuta, degli angoli che la caratterizzano e dei suoi eventi imperdibili?

Parco Sigurtà

Parco Giardino Sigurtà, fiore all’occhiello del territorio veronese, è parte del circuito Grandi Giardini Italiani, con i vicini Giardino Botanico André Heller e Il Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera, Isola del Garda e i Giardini Giusti nel cuore di Verona.

Il Parco è annoverato tra i Parchi più belli d’Italia e d’Europa e non perché ve lo dico io (che ho cuore veronese), ma perché dal 2000 al 2019 ha collezionato ben 15 Award a livello nazionale ed internazionale, l’ultimo dei quali per la straordinaria fioritura di un milione di tulipani, soprannominata Tulipanomania

fioritura tulipani parco sigurtà

Parco Giardino Sigurtà

Il Parco è una meta ideale per una giornata tra natura, esplorazione e relax.

Cosa vedere

L’itinerario nel Parco Giardino prevede delle tappe fondamentali, ossia la visita ai seguenti punti di interesse:

  • eremo
  • labirinto
  • castelletto
  • meridiana
  • viale delle rose
  • laghetti fioriti
  • giardini acquatici 
  • grotta votiva
  • grande quercia
  • vasca delle tartarughe
  • statua di Carlo Sigurtà
  • fattoria didattica
  • cimitero dei cani
  • della passeggiata panoramica con vista sulla Valle del Mincio
Laghetto del Parco Giardino Sigurtà

Cosa fare

Di fatto, se la giornata è bella, il tempo volerà! Oltre a visitare tutti i punti d’interesse del parco, potrete anche anche fermarvi per un picnic (attività che vi consiglio caldamente! 😉 ), sdraiarvi al sole o sotto l’ombra dei grandi alberi per leggere un libro, sonnecchiare, dipingere, fare fotografie…o quello che la natura intorno a voi vi suggerirà di fare (purché sia legale ovviamente… : D ).

Parco Giardino Sigurtà

Storia del Parco

Gerolamo Nicolò Contarini

Per risalire alle origini del Parco dobbiamo andare indietro nel tempo fino al 1407, anno in cui il patrizio Gerolamo Nicolò Contarini acquistò un brolo cinto de mura dedicato alle coltivazioni e alla pastorizia.  Dieci anni dopo, nel 1417, il Contarini fece costruire una Domus Magna per la famiglia e abitazioni minori destinate al personale.

Famiglia Guarienti

Nel 1436 la proprietà passo di mano alla famiglia Guarienti, la quale nell’arco dei 190 anni di possesso iniziò ad ampliare la parte dedicata al giardino a discapito delle terre coltivate.

Parco Sigurtà

Famiglia Maffea

Arriviamo così al 1626 e ai nuovi proprietari, i Maffea, che sposarono le figlie del Guarienti. La stirpe Maffea rimase in possesso del terreno per ben 210 anni. Durante i due secoli la Domus Magna si trasformò in una maestosa dimora grazie all’opera dell’architetto Vincenzo Pallesina e la famiglia ottenne il diritto di irrigazione attingendo l’acqua dal fiume Mincio, novità che permise di ampliare ulteriormente il giardino preesistente.

Velggio sul Mincio

E’ però dal 1759, con il Marchese Antonio Maffea e il poeta veronese Ippolito Pindemonte, che 22 ettari della proprietà vennero trasformati in un romantico giardino all’inglese.

Sì Dilettosa Qui Scorre La Vita / Ch’io Qui Scrupolo Avrei Farmi Eremita.

Ippolito Pindemonte

Il parco si arricchì di un boschetto con un tempietto neo-gotico (Eremo), un Castelletto e una Grotta per la conversazione, la lettura e la musica, ad oggi ancora esistenti.

Famiglia Nuvoloni

Nel 1836 il terreno passa ai Nuvoloni, famiglia a cui la figlia del Maffea va in sposa. Dal 1859 inizia il declino della proprietà. Il territorio diventa teatro di guerra con le battaglie di Solferino e San Martino. La villa viene occupata, in cambio di un compenso in denaro giornaliero, dall’imperatore Francesco Giuseppe I d’Austria prima e a Napoleone III di Francia poi. Infine le figlie dei Nuvoloni danno il colpo di grazia alla residenza dividendo in due il terreno e lasciandolo all’incuria, per poi venderlo nel 1929 a Maria Paulon che lo terrà per 12 anni.

Carlo Giuseppe Sigurtà

Si arriva così al 1941, anno in cui l’industriale farmaceutico Giuseppe Carlo Sigurtà, in visita a Valeggio sul Mincio per l’acquisto di un calesse, si innamora della terreno e lo acquista dalla Paulon. (Perché infondo chi di noi non è mai uscito di casa per comprare una bicicletta o un’auto ed è tornato con una proprietà terriera?? 🙂 ).

Giuseppe Carlo Sigurtà

Quanto è grande il Parco

Sigurtà iniziò, con l’aiuto del nipote Enzo, la grandiosa opera di riqualificazione del giardino e, grazie ad una multa di 15 lire, scoprì anche dell’antico diritto di prelevare acqua dal fiume Mincio. Le colline moreniche della valle del Mincio, ormai ridotte a sterpaglia, tornarono a lussureggiare. Sigurtà riscoprì piante secolari e bossi cresciuti nel sottobosco. Ristrutturò l’Eremo, il Castelletto e la Grotta Votiva e ampliò il giardino all’inglese fino a raggiungere gli attuali 60 ettari.

Il 19 Marzo del ’78 il parco viene aperto per la prima volta il parco al pubblico. Magda e Giuseppe, figli di Enzo, sono oggi i custodi delle bellezze del parco che preservano e valorizzano. Nel 1990 realizzano la Meridiana Orizzontale, progettata per avere una validità di 26.000 anni e nel 2011 inaugurano il Labirinto su una superficie di 2500 metri quadrati realizzato con 1500 esemplari di piante di Tasso.

Parco Sigurtà mappa

Come vi dicevo il parco Sigurtà occupa 60 ettari di terreno, quindi, se volete visitarlo completamente, calcolate di trascorrere qui un’intera giornata.

Nel parco troverete oltre quanto già citato, anche 15 laghetti, una vasca delle tartarughe, un cimitero dei cani, una fattoria, un grande recinto con i bambi (non si da da mangiare agli animali!!! Ecco!), una maestosa quercia secolare e un orto di piante officinali.

Per farvi un’idea del percorso di visita potete dare uno sguardo alla mappa del Parco Sigurtà a questo link. 😉

Parco Sigurtà periodo migliore

Se vi state chiedendo qual è il periodo migliore per visitare il Parco Giardino Sigurtà di Valeggio sul Mincio, la risposta è che il parco è davvero un posto magico, che cambia durante l’anno a seconda del periodo e delle fioriture. Straordinarie sono quelle dei tulipani, delle nifee e delle rose.

sigurtà tulipani

Potreste scegliere di visitare il parco a seconda delle fioriture che vi incuriosiscono di più o in occasione di uno dei tanti eventi ospitati dal parco. Io ormai li ho sperimentati tutti più volte, ormai nel mio calendario sono appuntamenti fissi e posso assicurarvi che meritano davvero! 🙂

Parco Sigurtà eventi

Come vi dicevo il Parco Sigurtà ospita moltissimi eventi (troverete il calendario sul sito del parco) tra i quali vi segnalo alcuni dei miei preferiti 😀

Magico mondo dei Cosplay

L’evento Cosplay al Parco Sigurtà (al link), si tiene solitamente a Settembre e raduna da oltre 10 anni tutti gli appassionati del genere. E’ davvero un evento imperdibile per i Cosplayer di tutto il mondo ed è straordinario vedere queste fantasiose figure dai colori sgargianti nella cornice verde lussureggiate del parco!

Viaggio nel Tempo

L’evento Viaggio nel tempo è semplicemente STRAORDINARIO! L’evento si tiene solitamente verso la fine di settembre ed è dedicato all’800. Per l’occasione il Parco si trasforma in un tripudio di abiti ottocenteschi, favolose carrozze d’epoca, sorprendenti coreografie di antichi balli e picnic da togliere il fiato.

Parco Giardino Sigurtà - evento Viaggio nel Tempo

L’evento è frequentato soprattutto da rievocatori, che come sapete, rispettano i dettami dell’epoca al millimetro. C’è però una parte dei visitatori, tipo me 😀 , che si mette un abito simil d’epoca e parte per questa avventura nel tempo con spirito goliardico. Ve lo dico, i rievocatori vi guarderanno con aria sprezzante, ma voi fregatevene, vestitevi in pompa magna (però cercate di stare sul filone ‘800 mi raccomando!) e pensate solo a divertitevi!

Giochi Antichi

La giornata dedicata ai Giochi Antichi è davvero divertente! Io ci sono stata e devo confessarvi che è stata un’esperienza unica. Sono andata sui trampoli (più o meno 😀 ), ho fatto schioccare la frusta (e me la sono anche data sulle gambe..ahi!!!) e ho anche tirato di scherma con uno scozzese!

Parco Sigurtà prezzo

Biglietto d’ingresso

Il Parco propone diverse tipologie di biglietto d’ingresso, dagli abbonamenti stagionali, alle entrate singole ed i prezzi variano a seconda dell’età. Il mio consiglio è di acquistare il biglietto salta la fila online (al link), perché la fila alla biglietteria può essere davvero molto lunga, ma del tipo che costeggia tutto il muro di cinta del parco, soprattutto durante gli eventi speciali!

Booking.com

Noleggio

Al suo interno il giardino offre diversi servizi a pagamento, come l’affitto di biciclette, golf cart o il tour guidato con il trenino o lo shuttle. Consultate il sito per trovare l’opzione che fa per voi. 😉

Naturalmente potete visitare il Parco anche a piedi. Io opto sempre per una bella passeggiata, che poi è il modo migliore per scoprire tutti i meandri segreti del giardino. Ricordatevi però, la parola d’ordine è “scarpe comode”! 😉

Parco Sigurtà orari

Se vi state chiedendo quando visitare Parco, sappiate che il giardino è aperto dal Marzo al Novembre, tutti i giorni con orario continuato dalle 9.00 alle 19.00 (ultimo ingresso alle 18.00).
Marzo, ottobre e novembre dalle 9.00 alle 18.00 (ultimo ingresso alle 17.00).

Come arrivare al Parco Giardino Sigurtà

Il Parco si trova a Valeggio sul Mincio tra Verona ed il Lago di Garda. E’ facilmente raggiungibile in auto. Ci sono delle line autobus che collegano il parco al Lago e alle maggiori città vicine, ma la verità e che sono poche.

Se avete voglia di fare un po’ di moto il mio consiglio è di arrivare in treno a Peschiera del Garda e da lì imboccare la pista ciclabile Peschiera del Garda – Mantova. Il tragitto di 15 Km è tutto pianeggiante e potete percorrerlo sia a piedi che in bicicletta. Raggiungere il parco in bicicletta costeggiando il fiume Mincio è un’ottima idea per non rimanere imbottigliati nel traffico estivo (trovate il servizio di noleggio di biciclette elettriche a questo link). Inoltre la biciclettata vi darà anche la possibilità di visitare Borghetto sul Mincio (il mio racconto del tour al link), una frazione di Valeggio sul Mincio annoverata tra I Borghi Più Belli d’Italia, meta assolutamente da non perdere!

Borghetto sul Mincio

Come avrete capito Giardino Sigurtà è una meta da non perdere sia che abitiate nelle vicinanze, sia che siate di passaggio in zona. Fatene una tappa del vostro tour in Veneto o sceglietelo per una semplice gita fuoriporta.

Ma soprattutto preparatevi a diventare inevitabilmente delle novelle/i ninfe dei boschi!!

Parco Giardino Sigurtà

Roberta Ferrazzi

Roberta Ferrazzi, travel blogger veronese fondatrice e manager di LeCosmopolite.it, il salotto dedicato alle donne viaggiatrici, è una consulente in comunicazione online e offline con pluriennale esperienza nel mondo del lusso a livello internazionale e forte competenza nel campo della moda, gioielleria, orologeria, design e luxury event. Nel 2017 ha fondato la PR & Digital boutique Shake your S Communication. Oggi progetta e realizza strategie di comunicazione digitali e offline per promuovere con profitto aziende e professionisti. Il suo ufficio è il suo computer. La potrete trovare spesso sul Lago di Garda, a Milano, a Roma, a Parigi e ovunque il desiderio di scoperta la conduca. Ama il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggia spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per contattarla

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.