You are currently viewing Musei a Verona: 11 musei da non perdere nella città Patrimonio UNESCO del Veneto

Musei a Verona: 11 musei da non perdere nella città Patrimonio UNESCO del Veneto

La bella Verona è un museo a cielo aperto, non per nulla il suo incantevole centro storico è annoverato tra i Patrimoni dell’Umanità UNESCO. Il cuore della città veneta custodisce anche dei mirabili luoghi di cultura tutti da scoprire: i musei di Verona. Che siate amanti dell’arte antica, moderna o contemporanea Verona saprà sedurre la vostra curiosità artistica con esposizioni uniche ospitate in impareggiabili luoghi storici. In questo articolo vi suggerisco 11 musei da vedere a Verona e come organizzare la visita.

Musei a Verona

Il centro storico di Verona è stato inserito nella lista dei Patrimonio Mondiali dell’Umanità UNESCO ed in effetti, quando passeggio per le deliziose vie della città dell’amore, ho la stessa sensazione di quando mi trovo a Roma o a Parigi, quella di ammirare un museo a cielo aperto! Sebbene ad ogni passo si incontri bellezza, non bisogna trascurare di visitare i meravigliosi palazzi di Verona che nascondono al loro interno dei mirabili musei. In questo articolo vi racconto dei musei di Verona che ho visitato e che vi suggerisco di non perdere se vi trovate nell’ammaliante urbe veneta. Ce n’è davvero per tutti i gusti, siti archeologici, collezioni di arte antica e moderne e bellissime case museo! Pronti a partire per questo viaggio nell’arte? 🙂

Visitare i musei con Verona Card

Prima di iniziare questo itinerario culturale vi do un suggerimento. Se desiderate visitare i musei a Verona vi consiglio di acquistare online la Verona Card (al link). Si tratta della city card di Verona, un biglietto cumulativo da 24 o 48 ore che permette di accedere gratuitamente o con uno sconto ai principali musei, monumenti e chiese cittadine e che comprende l’utilizzo illimitato dei trasporti pubblici della città. In Verona Card troverete anche i musei di cui vi racconterò di seguito e molti altri siti di interesse culturale.

Arena di Verona

Che ve lo dico a fare, ovviamente quando parliamo di musei a Verona semplicemente imperdibili non possiamo non citare una visita alla scoperta dell’Arena di Verona, simbolo della città! Ho dedicato all’ Arena di Verona un’intero articolo che potete leggere al link in cui vi racconto la storia e le curiosità di questo luogo magico e come organizzare la visita! Io ho amato! 🙂

Arena di Verona visita

Museo Archelogico al Teatro Romano

Continuiamo il nostro giro alla scoperta dei musei di Verona da non perdere con il Museo Archeologico al Teatro Romano. Ci troviamo alle pendici di Colle San Pietro lungo il letto dell’Adige, nel cuore della Verona antica. Questo luogo è semplicemente incredibile e lo inserisco senza indugio tra i musei più belli di Verona! Si accede al sito dall’ edificio rinascimentale di Palazzo Fontana in via Rigaste Redentore 2, che – come vedrete – comprende nella sua struttura molti resti dell’antico Teatro Romano di Verona. Dalla biglietteria si prosegue verso la suggestiva cavea del Teatro Romano costruito nel I secolo a.C. e risalendo gli ampi gradoni, passeggiata che vi svelerà dei meravigliosi scorci di Verona, si raggiunge la sede vera e propria del museo: l’ex convento costruito nel 1400 dai Gesuati, appartenenti a una congregazione fondata da Giovanni Colombini da Siena nel 1367. Il convento è stato ricavato in un terrazzamento scavato nella collina in epoca romana. La costruzione si sviluppa su più piani e si caratterizza per un delizioso chiostro, la meravigliosa Chiesa di San Girolamo oltre al refettorio, alle celle dei religiosi e all’incredibile terrazza panoramica che oggi sono aree espositive del museo.

Museo Castelvecchio

Il Museo Castelvecchio di Verona in Corso Castelvecchio 2 è senza ombra di dubbi il più famoso della città, quindi, va da se, è da inserire tra le cose da vedere nel capoluogo veneto. Castelvecchio fu fatto costruire a scopo difensivo da Cangrande II della Scala tra il 1354 e il 1356 ed in origine il suo appellativo era Castello di San Martino in Aquaro. Oggi questo antico castello, restaurato negli anni ’50 del 1900 dal progettista Carlo Scarpa, espone importanti collezioni di arte medievale, rinascimentale e moderna. Nelle 29 sale espositive si possono ammirare, tra le altre, opere di Paolo Caliari detto il Veronese, Jacopo Bellini, Andrea Mantegna, Jacopo Tintoretto e quattro opere emblema del museo:

  • la statua equestre di Cangrande I Della Scala, monumento simbolo della signoria veronese.
  • il “Ritratto di giovane con disegno infantile” (1520) di Giovan Francesco Caroto.
  • la “Madonna del roseto” (1420) di Stefano di Giovanni.
  • la “Madonna della quaglia” (1420) di Antonio Pisano.

Casa di Giulietta

La Casa di Giulietta è sicuramente un must tra i musei a Verona! Situata in Via Cappello 23 nel cuore della città e a soli 10 minuti a piedi dall’Arena d Verona, la Casa di Giulietta è da secoli la tappa obbligatoria per gli amanti della più famosa tragedia di William Shakespeare. Questo Museo Civico a Verona nasconde una storia mirabolante e l’estro creativo di un vero genio del marketing. Ho dedicato al museo della Casa di Giulietta di Verona un articolo, che trovate al link, in cui vi racconto le vicende legate allo storico Palazzo dei Dal Cappello, l’itinerario di visita e tante, ma davvero tante, incredibili curiosità legate a questa imperdibile casa museo a Verona!

Museo degli affreschi di verona alla Tomba di Giulietta

Per rimanere in tema Shakespeariano un altro museo a Verona molto grazioso è il Museo degli Affreschi alla Tomba di Giulietta in Via Luigi da Porto 5. Se la Tomba di Giulietta è un luogo noto a tutti, in pochi sanno che nel cortile dell’ex convento di San Francesco al Corso e con lo stesso biglietto, si può visitare anche il Museo degli Affreschi di Verona, che conserva creazioni artistiche per lo più datate tra il 900 e il 1500. A me è piaciuto moltissimo! Vi racconto della mia visita alla Tomba di Giulietta e al Museo degli Affreschi di Verona nell’articolo al link! 😉

Museo Lapidario Maffeiano

In Piazza Bra 28 si trova il Museo Lapidario Maffeiano, decantato anche da Johann Wolfgang von Goethe nel suo libro di viaggioViaggio in Italia“. Il Museo venne istituito nel 1738 dal marchese Scipione Maffei e ad oggi è uno dei più antichi musei lapidari d’Europa. I reperti si trovano nel suggestivo vestibolo dell’Accademia Filarmonica di Verona, fondata nel 1543. Certamente uno dei musei a Verona da non perdere!

Casa museo di Giardino Giusti: l’Appartamento del ‘900

Seguendo le orme di Goethe arriviamo ad un altro museo a Verona da vedere assolutamente: l’Appartamento del ‘900 a Giardino Giusti. Tutti conoscono il famoso Giardino Giusti, che fa parte del circuito dei Grandi Giardini Italiani e che è semplicemente stupendo e da vedere! Pochi sanno che con il biglietto del giardino si può accedere anche alla casa museo di Palazzo Giusti, chiamata Appartamento del ‘900. Qui il tempo sembra essersi fermato in momenti diversi del XX secolo. Sarà che io adoro curiosare nelle case museo tra mobili antichi, preziosi broccati, abiti svolazzanti, frivole suppellettili, sfarzosi affreschi, vecchie biblioteche e fotografie in bianco e nero, ma ho semplicemente adorato questo luogo. Vi ho raccontato dell’imperdibile visita di Giardino Giusti e della sua bella casa museo nell’articolo al link!

Caso Museo Miniscalchi Erizzo

Parlando di Case Museo un altro museo a Verona poco conosciuto, persino dai locali, ma assolutamente da vedere è la Casa Museo Miniscalchi – Erizzo. Devo dire che ho scoperto questo museo per caso, cercando in rete se esistessero case museo – che io adoro visitare! – a Verona. Ovviamente alla prima occasione ho vistato il Museo della Fondazione Miniscalchi – Erizzo che si trova in Via S. Mamaso 2A, una via alle spalle di Palazzo Maffei. La visita alla casa museo inizia nel grande atrio, ricco di testimonianze dell’originaria struttura dell’edificio quattrocentesco. Attraverso lo scalone neoclassico, arricchito da numerosi dipinti e da due armature, si giunge al piano nobile dove esposte in quindici sale sono presentate le collezioni confluite nella famiglia Miniscalchi nell’arco di oltre tre secoli. Una stanza che ho molto amato è la Wunderkammer di Ludovico Moscardo. Non so a voi, ma io adoro queste stanze delle meraviglie, piene di oggetti strani ed esotici! 

Casa Museo Palazzo Maffei

Di antico palazzo in antico palazzo ci spostiamo nell’ultimo tra i musei inaugurati a Verona, la bellissima casa museo di Palazzo Maffei in Piazza delle Erbe, che custodisce la collezione di arte antica e moderna di Luigi Carlon, imprenditore e collezionista veronese. La collezione d’arte è vasta e ce n’è davvero per tutti i gusti. Tra le opere esposte troviamo Andy Warhol, Lucio Fontana, Renato Guttuso, Alberto Burri e c’è persino un Giovanni Boldini, che ogni volta – con le sue pennellate – mi rapisce il cuore. Vi racconto della mia visita nella Casa Museo Palazzo Maffei al link. 🙂

Galleria d’Arte Moderna Achille Forti GAM

Se amate l’arte moderna c’è un museo a Verona che proprio non potete perdere, la Galleria d’Arte Moderna Achille Forti ubicata nel Cortile Mercato Vecchio 6 e ospitata all’interno dell’antico Palazzo della Regione, proprio sotto alla svettante Torre dei Lamberti di Piazza Erbe. Si accede al Museo salendo la caratteristica Scala della Regione. Il percorso museale propone 1600 opere d’arte, per lo più dipinti e sculture di famosi artisti veronesi, ma anche di artisti del calibro del mio adorato Francesco Hayez, presente con l’opera Meditazione (1851), e di Felice Casorati, la cui storia è legata a doppio filo – nel vero senso della parola – con l’Arazzeria Scassa di Asti. Durante la visita alla Galleria d’arte Moderna di Verona potrete d’are un’occhiata anche alla suggestiva Cappella dei Notai presso la torre della Masseria di Palazzo della Ragione, che venne realizzata nel 1400 e presenta affreschi realizzati a partire dal 1600.

Museo Conte – Antica Tipografia Artistica Arche Scaligere

Tra i musei a Verona ve ne è uno davvero particolare. Di fronte alle Arche Scaligere si trova il Museo ConteAntica Tipografia Artistica Arche Scaligere. L’Antica Tipografia entrò in attività nel 1750 e nelle mura medievali di Via Santa Maria in Chiavica 3 è racchiusa un’importante pezzo di storia di Verona. Oggi ad accogliervi tra pregiate carte, caratteri mobili, ceralacca e mobili introvabili è Rossana Conte. Con lei potrete scoprire come funzionano le antiche macchine da stampa, che stamperanno sotto ai vostri occhi, e qual è stata, nei secoli, la vita di questa stamperia, dalle locandine teatrali di Totò, che seguiva in persona l’avviamento, agli inviti di famiglie nobili, alle visite di celebrità dei nostri giorni. Vi assicuro che si tratta di un’esperienza unica e da non perdere!

Museo Conte - Antica Tipografia Artistica Arche Scaligere a Verona

Vacanze a Verona

Non vedete l’ora di visitare la bella Verona? Di seguito ho raccolto per voi tanti link utili per organizzare al meglio il vostro viaggio o gita a Verona!

Cosa vedere a Verona e dintorni

Scopri tutti i miei suggerimenti su cosa fare e vedere Verona >>>
Scopri i miei consigli su cosa visitare nei dintorni di Verona >>>

Hotel, B&B e appartamenti a Verona

Leggi le mie recensioni degli hotel a Verona >>>
Prenota i migliori hotel a Verona >>>

Visite guidate in Italiano a Verona

Prenota le migliori escursioni in italiano a Verona >>>
Acquista la Verona Card, la city card da 24 o 48 ore >>>

Esperienze a Verona

Prenota una serata all’Arena Opera Festival e nei teatri di Verona >>>
Prenota una degustazione a Verona >>>
Fai rafting a Verona ed altre esperienze adrenaliniche >>>

Come arrivare e muoversi a Verona

Acquista il biglietto del treno al miglior prezzo >>>
Noleggia un’automobile al miglior prezzo >>>
Prenota un transfer privato >>>
Scopri le migliori offerte di voli low cost >>>

Cosa mettere in valigia

Acquista una guida di viaggio per visitare Verona >>>
Il libro “Fantasmi e spettri a Verona e dintorni” di Carlo Scattolini >>>

Roberta Ferrazzi

Ciao! Sono Roberta Ferrazzi, travel blogger fondatrice e manager di LeCosmopolite.it, il blog dedicato alle donne viaggiatrici. Arilicense di origine, sono nata e cresciuta sulla sponda veneta del Lago di Garda, e milanese di adozione, sono una consulente in comunicazione online e offline con pluriennale esperienza nel mondo del lusso a livello internazionale (Roberta Ferrazzi Communication). Il mio ufficio è il mio computer. Potrete trovarmi spesso sul Lago di Garda, a Milano, a Roma, a Parigi e ovunque il desiderio di scoperta mi conduca. Amo l’arte, il design, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggio spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Mi potete contattare a questo link! ;)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.