fbpx

Viaggio in Messico di 24 giorni: come organizzare il tour e cosa vedere

Viaggio in Messico - rovine

Messico e nuvole”… Diciamoci la verità, visitare il Messico è il sogno un po’ di tutti i viaggiatori e vi assicuro che questo straordinario Paese vale bene la pena di essere esplorato! Quello che troverete di seguito è il Diario del mio viaggio in Messico di 24 giorni in solitaria e on the road. Vi avverto, si tratta di un tour abbastanza spartano, all’insegna della cultura e del relax. Se cercate indicazioni per discoteche e villaggi vacanze siete nel posto sbagliato, ma magari leggendo questo articolo vi verrà voglia di visitare il vero Messico!

Viaggio in Messico

Il tour del Messico era sulla mia to do list da molto tempo. Ho preso la palla al balzo durante le vacanze di Agosto e sono partita da sola, prenotando dall’Italia solo il volo aereo e le prima 4 notti a Cancun. Avevo in mente un programma di massima di 24 giorni, che ho finito per rispettare solo in parte, e ho deciso di spostarmi di luogo in luogo con i bus e soprattutto di notte. Mi è capitato di dormire in ostelli, nelle case dei locali e alla fine mi sono anche coccolata con qualche camera di hotel niente male. La prima parte del viaggio è stata di continui spostamenti e visite culturali, la seconda metà di sole, spiaggia e relax.

Le distanze tra una città e l’altra sono davvero ampie, quindi sia che decidiate di viaggiare con autobus o con un auto a noleggio, dovrete scegliere se fare un viaggio a tappe serrate e niente spiaggia o fare un po’ ed un po’, rinunciando a vedere altre città e siti archeologici.

Viaggio in Messico - spiagge

Tour Messico

Durante il mio viaggio in Messico ho passato molto tempo con i locali, che sono stati tutti gentilissimi. Quando ho domandato loro dove fossero tutti gli italiani che sapevo essere in Messico, mi hanno risposto che per lo più stanno chiusi nei villaggi e si muovono solo con tour organizzati. Ora, il Messico è un Paese straordinario, stare nei villaggi vuol dire perdersi il meglio. Io vi consiglio di viverlo on the road. Se siete da soli e da sole non abbiate timore di intraprendere questo viaggio anche in solitaria, come ho fatto io! L’unica prerogativa, se deciderete di spingervi fuori dalle rotte più turistiche, è capire perfettamente lo spagnolo e saperlo parlare almeno un po’, perché in alcuni luoghi sarà l’unica lingua con cui potrete comunicare. E’ vero che oggi si possono comprare online i traduttori vocali istantanei, ma io non li ho ancora provati, quindi…vado alla vecchia maniera 😀

Di seguito vi racconterò:

  • qualche informazione sul messico
  • come organizzare un viaggio in Messico
  • il mio itinerario on the road

Prima di procedere risponderò a qualche domanda che spesso i viaggiatori si pongono quando iniziano a pensare a questo viaggio:

Dove si trova il Messico?

Il Messico si estende tra il Nord America e la fascia istmica dell’America centrale. Confina a Nord con gli Stati Uniti e a Sud con il Guatemala ed il  Belize. A Ovest si affaccia sull’Oceano Pacifico e a Est sull’Oceano Atlantico, il Mar dei Caraibi.

Messico quando andare?

In generale vi direi di visitare il Messico da Dicembre ad Aprile, che è la stagione secca e anche la “alta stagione”, quindi aspettatevi un mare di gente! Oppure, come ho fatto io, visitatelo tra Luglio ed Agosto, la “stagione intermedia”, potrete imbattervi di quando in quando in qualche acquazzone, ma in generale le spiagge non sono super affollate ed il clima è caldo.

Qual è il fuso orario?

In Messico troverete tre fusi orari, meno 8, 7 o 6 ore rispetto all’Italia.

Qual è la moneta ufficiale?

In Messico la valuta è il Peso. In linea di massima potrete pagare ovunque con il bancomat e ci sono molti sportelli da cui potrete ritirare i soldi all’occorrenza.

Come organizzare un viaggio in Messico

Itinerario

L’itinerario del mio viaggio in Messico on the road ha toccato gli stati di Quintana Roo, Yucatan, Campeche e Chapas con le seguenti tappe:

  1. Cancun
  2. Merida
  3. Chichén Itzá
  4. Uxmal
  5. Campeche
  6. Palenque
  7. Tulum
  8. Cancun

Acquistare il biglietto aereo

Moltissime compagnie aeree offrono voli per il Messico. Vi consiglio di controllare piattaforme come Opodo, Kayak o Volagratis e confrontare i prezzi. Poi controllate anche i siti delle compagnie aeree che vi sembrano più interessanti. Il viaggio è lungo, io ho preferito spendere qualcosa in più, ma fare meno scali possibili.

Se il vostro piano voli prevede uno scalo negli Stati Uniti ricordate:

  • che dovrete fare il visto ESTA anche se non metterete piede fuori dall’aeroporto! Potete fare il visto ESTA direttamente sul sito del governo americano, il costo è di circa 14$ e vieni rilasciato in massimo 72 ore.
  • di stampare i biglietti aerei, perché non è detto che possiate mostrare il cellulare al personale aeroportuale.
  • di acquistate dei lucchetti TSA per la vostra valigia, obbligatori per gli Stati Uniti.
  • di scegliere un piano voli che abbia uno scalo di almeno di tre ore, perché la trafila burocratica e gli spostamenti in aeroporti giganteschi vi porteranno via molto tempo.
 Documenti di viaggio

Controllate che il vostro passaporto si in corso di validità e con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’ingresso nel Paese. Non è necessario fare il visto in Messico se viaggiate per turismo e vi fermerete nel Paese non oltre 180 giorni. Se vorrete affittare un’auto dovrete avere una patente internazionale.

Dove dormire

Quando pianifico un viaggio da sola e on the road non prenoto mai tutti gli hotel  e sistemazioni dall’Italia, ma solo le prime 3 o 4 notti nella città di arrivo per smaltire il jet lag. In Messico troverete sistemazioni di tutti i generi e per tutte le tasche. Dovrete solo decidere come impostare il vostro viaggio. Io prenoto i miei pernottamenti online su piattaforme come Booking e Airbnb. Le recensioni degli atri viaggiatori vi aiuteranno a capire quale struttura fa per voi! Nei miei articoli dedicati alle tappe del mio viaggio troverete indicazione precise dei luoghi in cui ho soggiornato.

Come muoversi in Messico

Come vi dicevo io ho deciso di muovermi per il Messico con gli autobus. Ce ne sono di diversi tipi, che variano per prezzo e servizio offerto. Io ho sfruttato le ore notturne per fare gli spostamenti più lunghi, di anche 13-14 ore. Considerate che a mezzanotte le stazioni degli autobus messicane sono zeppe di gente, soprattutto famiglie, che si mettono in viaggio. Non dovete avere paura. Potete verificare gli orari di partenza, i tragitti e gli autobus disponibili sul sito della compagnia ADO. Gli autobus di fascia più alta sono davvero comodi e studiati per dormire a bordo, con poltrone ampie e spazio per distendere le gambe. Vi consiglio di portare con voi un sacco a pelo super light, un cuscino per il collo, tappi per le orecchie e mascherina. Non mettete nulla di valore nelle cappelliere, perché i furti sono all’ordine del giorno. Mentre dormite infilate il vostro zaino tra i piedi nel fondo del sacco a pelo e chiudete la cerniera fino a sopra (l’aria condizionata è a palla!), mettete i documenti, carte di credito e soldi in una tasca nascosta o in una cintura porta documenti sotto i vostri vestiti. Se prenderete le dovute precauzioni non avrete alcun problema. 😉

Viaggio sola: donne in viaggio consigli e suggerimenti

Viaggiare sicuri

La sicurezza in viaggio è sempre importate, soprattutto se deciderete di viaggiare da soli! Vi consiglio di:

  • Fare un’assicurazione medica.
  • Segnalare il vostro viaggio sul sito della Farnesina “Viaggiare Sicuri”.
  • Lasciare ad un partente o un amico traccia del vostro viaggio. Mandate ad una persona fidata tutti i documenti relativi al vostro viaggio e aggiornatela sui vostri spostamenti.
  • Portare con voi una copia stampata del passaporto e caricare online e in una penna usb, che porterete con voi, una copia di tutti i vostri documenti di viaggio.
  • Non portate con voi oggetti di valore e viaggiate con meno contante possibile.
  • Se siete ragazze sole in viaggio, di dare un’occhiata a questo articolo dedicato al viaggiare sicure, dove potrete trovare qualche spunto interessante.
Roberta Ferrazzi
Ciao! Sono Roberta, benvenuta nel mio Travel Blog! Le Cosmopolite è un blog dedicato alle donne viaggiatrici come me 😀 (ma anche i maschietti potranno trovare tanti suggerimenti! 😉 ). Sono una consulente di comunicazione online e off line (Shake your S communication), una blogger e content creator con base tra Milano e il Lago di Garda e la valigia sempre in mano. Amo il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggio spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per qualsiasi domanda in merito ai miei articoli o per collaborare con me, contattami!
http://www.shakeyour-s.com

Similar Articles

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top