fbpx

Parco La Mandria: visita alla residenza di caccia di Vittorio Emanuele II

Parco La Mandria

Parco la Mandria è il bellissimo parco naturale a Venaria Reale, poco distante da Torino. Il parco naturale la Mandria custodisce tra la sua vegetazione rigogliosa gli ottocenteschi appartamenti Reali di Borgo Castello, residenza sabauda resa splendida da Vittorio Emanuele II.

Parco la Mandria

Venaria Reale

Venaria Reale è un comune situato a 10 km da Torino. Divenuta città per volere di Vittorio Emanuele III nel 1937, conta sul proprio territorio due residenze sabaude d’eccezione: la Reggia di Venaria Reale (la mia visita al link) e gli ottocenteschi Appartamenti Reali di Vittorio Emanuele II a Borgo Castello.

Reggia di Venaria giardini

Parco naturale La Mandria

La storia de la Mandria, l’attuale Parco Regionale che si estende per oltre 3.000 ettari ed è contornato da circa 35 km di muro di cinta, è strettamente connessa a quella della città di Venaria e della sua Reggia.

Parco Naturale la Mandria

La creazione del Borgo Castello all’interno del Parco de la Mandria è precedente a Vittorio Emanuele II. E’ infatti Vittorio Amedeo II a volere la creazione di una struttura per l’allevamento dei cavalli. La sua realizzazione viene affidata a Michelangelo Garove. Dopo di lui vi lavoreranno anche Filippo Juvarra e Benedetto Alfieri, già attivi presso la Reggia.

Stai pianificando una gita in Piemonte? Guarda anche gli itinerari alla scoperta delle Langhe!

 

Castello de la Mandria

E’ però con Vittorio Emanuele II che la Mandria diviene ciò che oggi conosciamo, il Borgo Castello. Nel 1863 Vittorio Emanuele II acquistò la tenuta ed elesse gli Appartamenti Reali del Castello fra i suoi luoghi di residenza preferiti, dove potersi dedicare alla caccia. Il così detto Castello de la Mandria è un complesso di 35.000 mq, che si presenta come un rettangolo di 280 metri per 100 con tre corti interne.
La visita, che dura circa un 45 minuti, vi darà la possibilità di ammirare gli splendidi arredi originali scelti dall’architetto di corte Domenico Ferri per i circa 20 ambienti che costituivano gli Appartamenti di Vittorio Emanuele II di Savoia e di Rosa Vercellana (la Bela Rosin).

Parco La Mandria ingresso

Potrete raggiungere il Castello de la Mandria con il Venaria Express, un servizio navetta dedicato che parte dal centro di Torino e fa tappa anche alla Reggia di Venaria, che si trova a 2 km di distanza circa. Arriverete al ponte Verde e da lì potrete accedere al parco e alla strada che vi condurrà alla residenza di caccia del Re. All’ingresso del Parco si trova anche l’info point.


Booking.com


Castello de La Mandria biglietti

La visita al Castello de La Mandria costa 8€ e potrete acquistare il biglietto online.
Il mio consiglio spassionato è di visitare anche la Reggia di Venaria. Se non ci siete mai stati in una giornata riuscirete a visitare entrambi i siti e anche il centro di Venaria Reale.

Acquistando online la “Royal Card” (al link) potrete accedere gratuitamente alle principali Residenze Reali di Torino e dintorni, incluse le eventuali mostre temporanee, partecipare gratuitamente agli appuntamenti di “Reali Sensi” e utilizzare gratuitamente la navetta  “Venaria Express” per raggiungere direttamente dal centro storico di Torino la cittadina! 😉

 

Roberta Ferrazzi
Ciao! Sono Roberta, benvenuta nel mio Travel Blog! Le Cosmopolite è un blog dedicato alle donne viaggiatrici come me 😀 (ma anche i maschietti potranno trovare tanti suggerimenti! 😉 ). Sono una consulente di comunicazione online e off line (Shake your S communication), una blogger e content creator con base tra Milano e il Lago di Garda e la valigia sempre in mano. Amo il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggio spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per qualsiasi domanda in merito ai miei articoli o per collaborare con me, contattami!
http://www.shakeyour-s.com

Similar Articles

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top