fbpx

Milano e il design: un weekend design oriented nella capitale meneghina

design milano

Milano e il design. La città meneghina non è solo la capitale della moda, ma anche la capitale del design. Una meta da non perdere per tutte le donne viaggiatrici che durante i loro viaggi amano circondarsi di bellezza design oriented. Abbiamo chiesto alla talentuosa interior designer Graziana Calabrese, di darci tutti i suggerimenti per vivere un weekend a Milano all’insegna del design!

Milano e il design

Graziana Calabrese, pugliese di nascita e milanese di adozione, è interior designer, product designer e architetto. Durante la sua carriera ha seguito la realizzazione di progetti di luxury retails, hotelerie, ristoranti e residenze extra lusso. Tra i suoi clienti conta Ferragamo, Antinori, Gucci, Ritz Carlton, Pasquale Bruni. Graziana è stata tra le protagoniste della Milano Design Week e tiene regolarmente corsi di interior design in città. E diciamolo, oltre ad essere una professionista con la P maiuscola, è anche molto glamour e i suoi outfit sono sempre da urlo! 😉

Itinerario di design a Milano

Graziana sa sicuramente cosa cerca una donna che ama il design durante un vacanza, una fuga per il weekend o una pausa rigenerante durante un viaggio di lavoro. Per questo le ho chiesto di suggerirci un itinerario di design a Milano, tra shopping, mostre e musei, aperitivi e ristoranti, momenti di benessere e relax e non ultimo di consigliarci i migliori hotel di design della città.

Design addicted, siete pronte a partire, destinazine Milano capitale del design? 🙂

1. Come architetto ed interior designer viaggi molto per lavoro. Che cosa significa per te viaggiare e che peso ha nella tua vita?
Per me il viaggio di lavoro è molto diverso dal viaggio di piacere, per quanto io cerchi di ritagliarmi dei momenti per visitare i luoghi in cui vado per lavoro, in realtà sono spesso costretta a passare tutto il tempo in cantiere o con i clienti, il resto del tempo lo passo alla ricerca spasmodica di nuove ispirazioni, quindi nuovi locali o nuovi negozi e tendenze.

Design a Milano

2. Perché scegliere Milano come meta per una vacanza o un weekend all’insegna del design?
Milano è un mix di eleganza, cultura, nuove tendenze. E’ in continua evoluzione, una città stimolante e attiva dove ogni giorno è possibile seguire attività per tutti i gusti. I locali e i negozi sono sempre in continua espansione e c’è una grande attenzione all’estetica.

Milano Design Week

3. Quali sono i periodi dell’anno migliori per visitare Milano se si ama il design?
Sicuramente il Salone del Mobile con Fuorisalone è il fulcro del design in Italia, ma anche nel mondo. La Milano Design Week si svolge intorno alla seconda / terza settimana di Aprile e in tutta la città si respira design: gli showroom aprono le porte a professionisti e curiosi, gli eventi sono immancabili, vari quartieri diventano centri espositivi per designer e brand. Insomma è l’apoteosi del design.
In generale però a Milano anche in tutti gli altri periodi dell’anno è possibile visitare con più calma e attenzione i vari showroom, negozi di modernariato, botteghe particolari, atelier. Vengono organizzate anche altre fiere di settore tra cui Homi, ma non sono dello stesso livello.
Consiglio quindi di visitare Milano in occasione della Milano Design Week, ma di tornare in città anche in periodi più tranquilli. Un buon periodo può essere quello subito dopo la settimana del Salone del Mobile, in quanto è possibile vedere le novità nei vari showroom e qualche installazione viene mantenuta.

Stai organizzando un weekend a Milano? Dai un’occhiata agli articoli dedicati alla capitale meneghina e scopri cosa fare e vedere a Milano!

 

Milano hotel di design

4. Il primo passo quando si visita una città è scegliere un hotel. Quali sono, a tuo parere, i 3 migliori hotel di design a Milano e perché.
A mio parere gli hotel più interessanti dal punto di vista del design da visitare a Milano sono:

  • il Mandarin Oriental Milano dell’architetto Citterio, dalle linee minimal ed eleganti, caratterizzato dalle bicromie dei bianchi e neri, molto bella anche la spa, è possibile visitare l’hotel o fare aperitivo senza dover soggiornare.
  • Hotel The Yard Milano, in zona Navigli, un mix di retrò e gusto newyorkese, caratterizzato da arredi e accessori vintage, divani in pelle, colori scuri, luci basse, un ambiente confortevole che sa di vissuto. Anche in questo caso è possibile visitarlo durante l’orario di aperitivo.
  • Hotel Room Mate Giulia disegnato da Patricia Urquiola, un posto informale, dal design moderno, colori pastello combinati con color terracotta e acciaio. In questo hotel il soggiorno è abbastanza abbordabile, ma se non riuscite a trovare posto è possibile chiedere in reception di visitare la hall e una stanza.

Milano ristoranti di design

5. Se parliamo di buon cibo, qual è il tuo “food secret” in zona? Un posticino carino e non troppo costoso, ma design oriented, che riveli solo agli amici più fidati?
Il mio posto preferito in cui rilassarmi e rigenerarmi è Spirit de Milan, situato in zona Bovisa, all’interno di una fabbrica dismessa con facciate ricoperte da rampicanti sempre verdi, grandi campate in ferro e vetro, lampadari fuorimisura anni ’20. Un luogo lontano dalla movida e dal caos della città, in cui spesso riecheggiano concertini dal vivo di musica blues e swing. Io lo adoro. 🙂

6. Se non si bada a spese, qual è il ristorante di design che consiglieresti per cena?
Il ristorante di design a Milano che preferisco è in assoluto il Ceresio 7 Pools & Restaurant, situato nel rooftop del vecchio palazzo Enel. Progettato da Dimore Studio, è un bell’esempio di design abbinato al cibo. Lo stile è moderno con tocchi retrò, l’uso dell’ottone caratterizza e impreziosisce l’area bar, anche le vetrate che danno sulla piscina sono state studiate con design geometrici, e mi raccomando non dimenticate di andare a visitare anche il bagno… 😉

7. Come sai, i viaggiatori possono rinunciare a molte cose, ma non ad una pausa caffè. Qual è il miglior caffè di design di Milano?
A me piace molto un locale di nuova apertura a Milano, si chiama Gelsomina, l’ambiente è industrial-chic, la pasticceria è ottima e i prezzi giusti. In alternativa, per i palati più esigenti, vi consiglio il Bar Pasticceria Marchesi, uno dei migliori caffè in assoluto di Milano, in un ambiente raffinato con carte da parati eleganti e toni pastello, in stile anni ’50 a cura dell’Architetto Baciocchi.


Aperitivi a Milano di design

8. Milano è famosa per i suoi aperitivi. Quali sono i locali migliori dove immergersi in una meravigliosa atmosfera di design tra chiacchere, risate e buon vino?
Gli aperitivi a Milano sono un must! Sono talmente diffusi che ormai anche gli Hotel e i ristoranti più alla moda si sono attrezzati per farli, come vi dicevo anche prima per l’Hotel Mandarin, lo Yard e il Ceresio. Vi consiglio di provare anche:

  • il Bar Luce all’interno della Fondazione Prada
  • i buonissimi cocktails di Carlo e Camilla in Segheria, in uno spazio industrial mixato con lampadari di cristallo e porcellane di Richard Ginori.

Negozi di design a Milano

9. Milano, si sa, è il paradiso dello shopping. Quali sono i migliori negozio di design a Milano e perché?
In questo caso occorre distinguere il tipo di design ricercato. Per il design contemporaneo e alla portata di tutti in Rinascente, al piano -1, è possibile trovare l’esposizione di diversi brand attuali. Molto interessanti sono anche lo Spazio Rossana Orlandi, dallo stile alternativo con pezzi di design selezionati personalmente dalla signora Rossana, la Galleria Nilufar con pezzi di modernariato alternati a pezzi di designer famosi disegnati ad hoc per la galleria, e Spazio ‘900.

Concept store a Milano

10. Quali i concept store da non perdere?
Uno dei primi concept store di Milano, nonché il più famoso, è Corso Como 10 fondato dalla gallerista Carla Sozzani, sorella della regina della moda Franca Sozzani, nella medesima strada. Un negozio in cui design, moda, accessori, profumi, arte e food si mescolano, creando un’armonia plurisensoriale. E’ anche possibile soggiornare presso il 3 Rooms 10 Corso Como.

11. Ci sono outlet di design in città in cui valga la pena fare un salto?
Non ci sono dei veri e propri outlet di design a Milano, ma è possibile trovare dei negozi che vendono oggetti di design vintage a prezzi molto convenienti come

  • Seconda vita
  • Mercatino di Penelope
  • Magazzino 75

Musei di design a Milano

E dopo lo shopping un po’ di cultura 😉

12. Quali sono i musei o luoghi di culto legati al design da vedere assolutamente a Milano?
La città è piena di mostre e iniziative di design, come la bellissima mostra dedicata ad Achille Castiglioni, che è stata recentemente ospitata da La Triennale di Milano. Proprio La Triennale offre sempre delle mostre molto interessanti legate al tema design. Un altra cosa da non perdere sono le iniziative del FAI, che organizza mostre nelle Ville o nei Bagni Misteriosi. Vi consiglio un giro anche alla Fondazione Prada, al MUDEC – Museo delle Culture, all’Hangar Bicocca e all’Armani Silos.

Fondazione Prada Milano

13. C’è un luogo turistico o un’attività tipica da turista legata al design che vale la pena non perdere?
Assolutamente da non perdere è Villa Necchi Campiglio, un luogo fuori dal tempo, in cui il design anni ’20 è ancora del tutto attuale, un pezzo di storia del design in cui ogni angolo è studiato nei minimi dettagli!

Benessere e spa a Milano

14. Dopo tanto girovagare per la città, una viaggiatrice ha bisogno di un po’ di relax. Ci puoi indicare una Spa ed un salone di bellezza di design dove rigenerarci?
Le Spa che coniugano design e relax secondo me sono:

  • la spa di Mandarin Oriental Milano su progetto di Citterio, un’architettura disegnata sui 5 elementi.
  • Centro benessere QC terme Milano, posto storico milanese dal prezzo abbordabile. Le terme sono ospitate all’interno delle antica mura spagnole della città.
  • Hotel Chateau Monfort, una location fiabesca e raffinata a 5 stelle, dotata della bellissima Spa “Amore e Psiche” e della “Spa Suite”.

Siamo giunte alla fine della nostra itervista. Ringraziamo Graziana Calabrese per i suoi preziosi consigli, ma prima di lasciarla un’ultima domanda:

15. All’inizio di un nuovo anno si fa sempre una travel list…Quali sono le destinazioni che non vedi l’ora di visitare nel 2019?
Nel 2019 vorrei visitare il Giappone, un luogo in cui la forte tradizione si mescola all’innovazione più estrema senza perdere d’importanza. Ritengo possa essere una grande fonte d’ispirazione per me. Pensavo di andarci in primavera e magari al ritorno vi lascio alcuni suggerimenti sulle location da visitare. 😉

Roberta Ferrazzi
Ciao! Sono Roberta, benvenuta nel mio Travel Blog! Le Cosmopolite è un blog dedicato alle donne viaggiatrici come me 😀 (ma anche i maschietti potranno trovare tanti suggerimenti! 😉 ). Sono una consulente di comunicazione online e off line (Shake your S communication), una blogger e content creator con base tra Milano e il Lago di Garda e la valigia sempre in mano. Amo il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggio spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per qualsiasi domanda in merito ai miei articoli o per collaborare con me, contattami!
http://www.shakeyour-s.com

Similar Articles

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top