Benvenuta in Le Cosomopolite! 🙂

Sono Roberta, fondatrice, cuore e anima di questo travel blog, un salotto virtuale dedicato alle donne viaggiatrici che ho creato nel 2017, dopo un tour on the road in Messico.

Sono una consulente di comunicazione online e off line (Shake your S communication), una blogger e content creator con base tra Milano e il Lago di Garda e la valigia sempre in mano. Nel 2009 ho fondato I Love Zona Tortona & More, un lifestyle blog che parla delle cose che amo di più e di ciò che accade nel vivacissimo quartiere milanese a cui sono più legata. Dal Novembre 2018 sono una Amazon Influencer: nel mio store potrai trovare tanti prodotti scelti e pensati per le travel addicted come noi e molto altro ancora!

Amo il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè.

Viaggio spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Nei miei diari di viaggio non leggerai di spedizioni epiche e nemmeno di settimane trascorse in villaggio. Troverai scoperta, sorpresa, lunghe camminate e poche domande, perchè quando parto non me ne faccio mai troppe. Mi avvisterai ad attraversare la giugnla su un bus di “segunda”, arrivare alle 5.00 del mattino in un ostello e ripartire alle 10.00 per un tour. Mi sentirai ridere davanti ad un buon bicchiere di vino con l’ospite che mi accoglie e che fino ad un attimo prima era un perfetto sconosciuto. Mi sorprenderai tra morbidi cuscini in un hotel a 5 stelle o immersa nella calda beatitudine di una SPA…Perchè il lusso ha tante sfumature e mi piace viverle tutte! 😛

Perchè amo viaggiare?

Per quel senso di libertà, misto ad euforia per la scoperta, che crea dipendenza. Perchè amo conoscere il nuovo, il diverso e rendermi conto che, poco a poco, questo diviene famigliare e in fondo, non è poi così diverso. Credo, infatti, che solo la conoscenza possa avvicinare culture e persone, per questo non mi pentirò mai dei soldi spesi per un viaggio, una mostra, un libro, un concerto o una semplice cena “esotica”.

Mi affiancano in questa avventura gli Insider, amici che abbracciano il mio stile di vita e di viaggio. Sono esperti di luoghi o di tipologie di viaggio e ti forniranno tanti consigli per muoverti come una vera cosmopolita e non come una semplice turista.

“I urge you to travel, as far and as much as possible.
Work ridiculous shifts to save your money. Go without the latest iPhone. Throw yourself out of your comfort zone. Find out how other people live and realize that the world is a much bigger place than the town you live in. And when you come home, home may still be the same, and yes, you may go back to the same old job, but something in your mind will have shifted.
And trust me, that changes everything.” – cit.

“Chi viaggia senza incontrare l’altro, non viaggia, si sposta” – Alexandra David-Néel

“Che dire, per il momento torno all’ovile per riabbracciare i miei cari, molto più appagato per avuto modo di poter fare una esperienza unica, per aver visto posti unici, per aver vissuto un momento della propria vita in maniera diversa e probabilmente per essersi conosciuti meglio. Torno alla solita routine milanese con molta gente che mi sottopone a mille domande tra quelle più strambe a quelle più scomode. Torno tra molte persone che mi hanno seguito, altre che mi hanno invidiato o addirittura odiato in certi casi. A tutti ovviamente dico che ognuno di noi crescendo prende la propria strada inseguendo il proprio destino tra gente che parte e altra che torna, gente che si sposa e gente che mette al mondo nuove creature, ma non meravigliamoci in quanto questo fa parte della favola della vita. Il tempo è una delle poche cose che l’uomo non è riuscito a manipolare ma le emozioni, i ricordi, le esperienze, i dolori ci accompagneranno sempre e c’è chi li condividerà con la propria famiglia, chi con gli amici, chi con la propria compagna o chi se li porterà dentro nella propria solitudine. Io a questo punto termino un diario di ciò che ho visto e vissuto e che ho voluto condividere con tutti voi e vi lascio con una celebra frase di mio padre che è molto appropriata in questo caso e dice semplicemente: fine del tango! ” – Rufus

Top