Campidoglio Roma

Piazza del Campidoglio di Michelangelo e i Musei Capitolini di Roma

Piazza del Campidoglio sul Monte Capitolino, a pochi passi dal Parco Archeologico del Colosseo, è sicuramente una delle mete da non perdere quando si visita Roma. Una passeggiata nella Piazza del Michelangelo, che ospita la sede di rappresentanza del comune di Roma e i Musei Capitolini, vi permetterà di ripercorrere in poche ore tutta la storia di Roma!

Campidoglio

Abitato probabilmente sin dall’età del bronzo il Campidoglio o Monte Capitolino è legato ad una leggenda: si dice che fu il Dio Saturno a creare il primo insediamento sul colle. Nel 192 a.C. venne eretto proprio qui il tempio di Veiove, i cui resti sono visibili percorrendo i sotterranei dei Musei Capitolini.

Il colle da sempre rappresenta un punto nevralgico della vita sociale e politica della città di Roma. Le sue costruzioni furono distrutte più volte da incendi divampati nell’83 a.C., nel 70 d.C. circa e nell’80 d.C.. Traiano, che regnò dal 98 al 117 d.C., fece costruire sul colle il suo foro, il Foro di Traiano per l’appunto. Per fare ciò cambiò la conformazione della collina, il cui taglio nelle pendici orientali fu reso regolare con l’aggiunta di una facciata in laterizio caratterizzata da grandi nicchie, che potrete ancora vedere nei pressi dell’ingresso al Museo del Risorgimento.

Il colle Capitolino è caratterizzato anche dalla così detta Rupe Tarpea, il luogo da dove venivano fatti precipitare i traditori.

Nel Medioevo i resti dell’antico monumento denominato Tabularium (78 d.C.), con la sua caratteristica facciata ad archi che domina tutto il Foro Romano, furono riutilizzati dalla famiglia dei Corsi come residenza fortificata. Quando a Roma presero vita le prime istituzioni comunali, il palazzo divenne la sede del Senato romano (1144) ed utilizzato come Palazzo Senatorio. L’architettura del Tabularium venne successivamente ancora rimaneggiata.

Piazza del Campidoglio

La Piazza del Campidoglio così come la conosciamo oggi si deve a Papa Paolo III, che ne affidò la ristrutturazione nientemeno che a Michelangelo!

Piazza del Campidoglio Roma

Michelangelo ristrutturò la facciata del Palazzo Senatorio, oggi sede di rappresentanza del comune di Roma, e vi costruì ai lati il Palazzo dei Conservatori e il Palazzo Nuovo, che assieme al Tabularium sono sede dei Musei Capitolini. La Piazza realizzata secondo il progetto di Michelangelo, si caratterizza per:

  • la pavimentazione pensata dal maestro
  • la maestosa statua equestre di Marco Aurelio (l’originale è all’interno dei Musei Capitolini)
  • la cordonata, ossia la ripida scalinata a gradini bassi che permetteva anche una comoda salita a cavallo. Già ai tempi di Michelangelo sulla balaustra vennero posizionati statue e reperti antichi di inestimabile valore.

Stai pianificando un weekend a Roma? Scopri tutti i luoghi da vedere assolutamente in città!

 

Musei Capitolini

I Musei Capitolini espongono i capolavori della prima collezione d’arte al mondo ad essere stata aperta al pubblica (1471). Se durante il vostro viaggio a Roma avrete tempo vi consiglio assolutamente di vistarli. Tra le altre potrete ammirare:

  • la statua della Lupa Capitolina, simbolo della città di Roma, fusa nel V secolo a.C. a cui poi vennero aggiunti i gemelli nel 1400.
  • la Musa del Bernini
  • l’originale statua equestre di Marco Aurealio
  • parti della staua colossale di Costantino
  • la pinacoteca Capitolina con – tra le altre – opere del Caravaggio, Tiziano, Pieter Paul Rubens e Diego Velázquez
  • la fontana con la statua del Marforio
  • La statua di Galata Morente
  • La statua di Amore e Psiche
  • la statua di Venere Capitolina

Avrete inoltre la possibilità di godere di una bella vista panoramica della Città dalla terrazza del Palazzo dei Conservatori e una ancor più suggestiva visuale del Foro Romano dalle antiche arcate del Tabularium.

Foro Romano


Big Bus Rome

Basilica di Santa Maria in Aracoeli

Da non perdere sulla cima del Monte Capitolino è anche l’antica Basilica di Santa Maria in Aracoeli (VI secolo) dall’aspetto romano-gotico, costruita sulle rovine del Tempio di Giunone Moneta. La chiesa sul colle, che accoglie innumerevoli e pregiate opere d’arte, è raggiungibile risalendo la ripidissima scalinata costruita nel 1300 come ex voto per la fine dell’epidemia di peste.

La Basilica è scampata ai lavori fatti per la costruzione del Vittoriano (1885- 1935), che troneggia sulle pendici del Capitolino. Per fare spazio alla struttura vennero distrutte diverse case che negli anni erano state edificate sulle perimetro del colle e il palazzo papale noto come Torre di Paolo III, propaggine della Basilica di Santa Maria in Aracoeli. Vicino alla sua ripida scalinata è possibile vedere anche una Insula Romana, anch’essa risparmiata dai lavori.

Qualche curiosità:

  • la parola inglese capitol (palazzo che ospita l’amministrazione di un governo, e non la soap opera….), e capitale (inteso come città capitale) derivano dal nome del Monte Capitolino.
  • una scena del videogioco Assassin’s Creed: Brotherhood si svolge nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli.
Roberta Ferrazzi
Ciao! Sono Roberta, benvenuta nel mio Travel Blog! Le Cosmopolite è un blog dedicato alle donne viaggiatrici come me 😀 (ma anche i maschietti potranno trovare tanti suggerimenti! 😉 ). Sono una consulente di comunicazione online e off line (Shake your S communication), una blogger e content creator con base tra Milano e il Lago di Garda e la valigia sempre in mano. Amo il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggio spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per qualsiasi domanda in merito ai miei articoli o per collaborare con me, contattami!
http://www.shakeyour-s.com

Similar Articles

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top