Bacari Venezia

Bacari Venezia: un tour dei migliori 30 bacari tra “ombre de vin” e cicchetti

Bacari di Venezia, ne avete mai sentito parlare? I Bacari sono le tipiche osterie veneziane dove si va per un giro di ombra e i cicheti. In autunno ed in primavera molti giovani veneti dello spirito goliardico organizzano il “giro dei bacari” di Venezia e vi assicuro che ci mettono tutta la loro dedizione e creatività! Vediamo insieme di cosa si tratta 😉 .

Bacari Venezia

Bacaro

Il bacaro è la tipica osteria venezia, con pochi posti a sedere, spesso sgabelli lungo il bancone, dove ci si ferma per un ombra (bicchiere di buon vino rosso), un bianchetto (bicchere di vino bianco) e chicheti (italianizzato “cicchetti”), ma anche lo Spritz va alla grande. L’orario di frequentazione prediletto è quello dell’aperitivo, ma con la grande affluenza di turisti che oggi caratterizza la città di Venezia, i bacari sono frequentati a qualsiasi ora della giornata. Nondimeno alcuni sono chiusi dalle 16.00 alle 18.00 circa.

tour dei bacari di Venezia

Cicchetti

I cicchetti, che a dirla modaiola potremmo definire come un finger food squisitamente veneziano, fanno bella mostra di sé nelle vetrine dei bacari, vicino al banco, ed è possibile acquistarli separatamente, così da comporre un piatto con i gusti preferiti. Insomma anche i veneziani hanno le loro tapas, ma non usate MAI questa parola di fronte ad un oste o un local, perchè vi rivolgeranno i peggio improperi (che per altro capirete solo se siete della zona…). Si è soliti accompagnare un calice di vino, che sia un ombra (vino della casa), un bianchetto o di una marca particolare, con i chicchetti, così da non cadere ubriachi e mettere nello stomaco qualcosa prima della cena. Tecnicamente l’utilizzo che ne fanno i turisti, i quali a cicchetti ci pranzano e cenano, non sarebbe corretto.

I cicchetti possono essere a base di pesce, carne o verdure e ce n’è davvero per tutti i gusti, dai più semplici ai più elaborati, anche se tra i più famosi ed apprezzati possiamo sicuramente annoverare:

  • il crostino con il baccalà mantecato
  • le alici fritte
  • le polpette di baccalà
  • il misto mare
  • i “folpetti” (polpo) in umido
  • la sarda in saor

Cosa vi costerà un aperitivo in un bacaro?
I cicchetti costano tra 1,20€ e 3€ ca., mentre un bicchiere di vino dai 3€ in su.

Bacari tour

Come organizzare un giro dei bacari

Il giro dei bacari, o – come lo chiamano le agenzie turistiche – bacari tour, è affar serio e ha delle regole organizzative ben precise.

  1. L’uso dell’automobile è severamente vietato (visto quello che vi berrete!), meglio scegliere di raggiungere Venezia in treno o in autobus.
  2. Le tempistiche sono essenziali!
    Innanzi tutto la stagione da preferire è l’autunno o la primavera, quando il clima mite permetterà di rimanere a bere e mangiare all’aperto e il consumo di vino non provocherà cedimenti strutturali aggravati dalla calura o dal gelo.
    Si può decidere di fare il giro dei bacari a pranzo o nel secondo pomeriggio, perché – come abbiamo visto – spesso il bacaro chiude tra le quattro e le sei del pomeriggio. C’è anche chi inizia alle 11.00 e va avanti fino alle 20.00, ma è roba solo per “Veneti super PRO” e – rassegnatevi – voi al confronto siete dei very beginner!
  3. La gestione dei soldi è un altro punto rilevante quando si organizza un giro dei bacari. Per semplificare il tutto è bene fare una cassa comune da affidare ad una persona responsabile, che sapete non si distruggerà come non ci fosse un domani.
  4. E’ importante anche avere una persona che si assuma il compito di mantenere unito il gregge 🙂 , anche questo eroe /eroina deve appartenere alle schiere dei moderati.
  5. Approntate prima della partenza una mappa di Venezia con l’itinerario che avete deciso di fare.
  6. Se appartenete al gruppo dei Veneti super PRO o gruppo distruzione, stampate delle magliette con un numero a cui andrete restituiti in caso di smarrimento! 😀
Stai cercando un hotel a Venezia? Il nostro consiglio è di dare un’occhiata tra le oltre 3000 soluzioni offerte da Booking.com. I commenti e le valutazioni dei nostri amici viaggiatori ti aiuteranno a scegliere l’hotel più giusto per te!

 

Bacari

Nell’organizzare il vostro giro dei bacari di Venezia ricordate che umanamente non potrete visitarne più di una decina. Se poi non volete fare proprio una “giornate ignorante” a bere e mangiare, potreste anche inserire nel vostro itinerario qualche memoneto culturale, che farà bene allo spirito, ma anche al vostro fegato…

Ho diviso i bacari per sestrieri (area della città), così che potrete decidere da soli quale itinerario seguire, a seconda anche di quanto conoscete la città lagunare e cosa volete vedere a livello artistico culturale.

I bacari segnalati sono frutto di un’attenta ricerca incrociata che unisce l’esperienza della sottoscritta, i suggerimenti dei Veneti super PRO e i consigli di veneziani DOC.. Alcuni sono più turistici, altri amati dai locali, ma comunque tutti meritano una visita. Insomma, siete in una botte di ferro! (In fondo all’articolo c’è anche la mappa geolocalizzata) 😉 .

Arrivati alla stazione di Venezia Santa Lucia avete due possibilità, girare a sinistra e andare in sestriere Cannaregio o attraversare il Ponte degli Scalzi o il Ponte della Costituzione (quello di Calatrava, per intenderci) e fare il vostro ingresso al sestriere Santa Croce. Da entrambi i sestrieri potrete poi dirigervi verso San Marco.

Bacari in Santa Croce

  • Hostaria Vecio Biavarol
  • Bacareto da Lele
Tra le cose da vedere in sestriere Santa Croce vi consiglio i Giardini Papadopoli, Palazzo Mocenigo, Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna.

Bacareto da Lele a Venezia

Trascorrerai un intero weekend a Venezia? Guarda il nostro tour di Murano, Burano e Torcello in un giorno!

 

Bacari in San Polo

  • Cantina do Spade
  • Cantina do Mori
  • Al Diavolo e l’Acquasanta
  • All’Arco
  • Osteria alla Ciurma
  • Osteria Bancogiro
  • Naranzaria
  • Barcollo
  • Marcà
  • Osteria ai Zemei
Tra i luoghi di interesse in sestriere San Polo possiamo citare Scuola Grande di San Rocco, Chiesa di San Rocco, Mercato di Rialto, Ponte di Rialto.

Bacari in San Marco

  • Osteria all’Alba
  • Rosticceria Gislon
  • Bacaro Da Fiore
  • Enoteca al Volto
Tra le cose da vedere in sestriere San Marco ovviamente Piazza San Marco con annessi e connessi, Ponte dei Sospiri, Scala Contarini del Bovolo, Teatro la Fenice, Palazzo Grassi, Ponte di Rialto, la terrazza panoramica del Fondaco dei Tedeschi.

Piazza San Marco Venezia

Bacari in Dorsoduro

  • Osteria da Codroma
  • Osteria al Squero
  • Cantine del Vino già Schiavi
  • Adriatico Mar
  • Bone Robe
Tra i luoghi di interesse in sestriere Dorsoduro ci sono Campo Santa Margherita, lo Squero di San Trovaso, Galleria di Palazzo Cini, Collezione Peggy Guggenheim, Basilica di Santa Maria della Salute e Punta della Dogana.

Bacaro

Bacari in Cannaregio

  • Al Timon
  • Paradiso Perduto
  • Vino Vero
  • Cantina Vecia Carbonera
  • Ca’ d’Oro detta Alla Vedova
  • Taverna del Campiello Remer
Tra i luoghi da visitare in sestriere Cannaregio vi segnalo il ghetto ebraico di Venezia e l’Oratorio dei Crociferi.

Bacari in Castello

  • Enoteca Mascareta
  • Vecio Trani
  • El Refolo
Tra i luoghi di interesse in sestriere Castello ci sono Libreria Acqua Alta, Complesso dell’Ospedaletto, l’Arsenale di Venezia e i Giardini della Biennale, dove si tiene la Biennale di Venezia.

Libreria Acqua Alta Venezia

Mappa dei bacari di Venezia

Disclaimer: il giro dei bacari di Venezia è un’esperienza tipicamente veneta, dallo spirito goliardico, davvero divertente. Ricordate però che un uso dell’alcol non responsabile può comportare rischi anche gravi per la salute, la sicurezza degli individui e per la convivenza civile. Quindi bevete responsabilmente! 😉

Roberta Ferrazzi
Ciao! Sono Roberta, benvenuta nel mio Travel Blog! Le Cosmopolite è un blog dedicato alle donne viaggiatrici come me 😀 (ma anche i maschietti potranno trovare tanti suggerimenti! 😉 ). Sono una consulente di comunicazione online e off line (Shake your S communication), una blogger e content creator con base tra Milano e il Lago di Garda e la valigia sempre in mano. Amo il design, l’arte, la moda, la musica e il ballo (il tango in particolare), il buon cibo e le grandi tazze di caffè. Viaggio spesso in solitaria alla scoperta di nuove culture o alla ricerca di un po’ di relax. Per qualsiasi domanda in merito ai miei articoli o per collaborare con me, contattami!
http://www.shakeyour-s.com

Similar Articles

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top